Mutui, finalmente c’è una data: ecco quando si abbasseranno i tassi di interesse

La data in cui saranno finalmente tagliati i tassi di interesse sui mutui è molto vicina. Ecco quando accadrà 

Sono abbastanza chiare le parole pronunciate da Philip Lane, membro del Comitato esecutivo della BCE, che in un’intervista al Financial Times ha evidenziato come l’attuale quadro economico sia sufficientemente positivo da giustificare un allentamento delle restrizioni monetarie, quindi la Banca Centrale Europea (BCE) sta considerando la possibilità di abbassare i tassi di interesse. E lo farà, secondo quanto trapela, in tempi molto rapidi. 

Data taglio tassi interessi mutui
La Banca Centrale Europea sta pensando di tagliare gli interessi sui tassi dei mutui – (galleriaborghese.it)

Una riduzione dei tassi di interesse da parte della BCE avrebbe effetti positivi significativi, specialmente per i mutuatari. I tassi di interesse più bassi sui prestiti bancari, inclusi i mutui ipotecari, consentirebbero di pagare meno interessi sulle rate mensili.

Questo stimolerebbe la ripresa del settore immobiliare, incoraggiando le persone a considerare l’acquisto di una nuova casa. Anche le imprese potrebbero trarre vantaggio da costi di finanziamento più bassi, incentivando investimenti in nuovi progetti, espansione o innovazione. Questo potrebbe portare a una crescita economica più robusta e alla creazione di nuovi posti di lavoro.

Inoltre, con tassi di interesse più bassi, i consumatori potrebbero essere più propensi a prendere in prestito denaro non solo per i mutui, ma anche per acquistare beni durevoli come auto ed elettrodomestici, contribuendo così alla crescita economica complessiva.

Data taglio tassi di interesse sui mutui, manca pochissimo: ma c’è un pericolo

Secondo quanto dichiarato dalle istituzioni europee, i tagli dei tassi potrebbero essere attuati sia a giugno che a luglio. Addirittura, la prossima settimana, secondo quanto dichiarato da Lane. Ovviamente, tutto questo viene visto con grande soddisfazione anche se, va detto, vi sono anche dei rischi. Monitorare attentamente i tassi di interesse e valutare le offerte disponibili può aiutare i consumatori e le imprese a prendere decisioni finanziarie informate in questo contesto dinamico.

Data taglio tassi di interesse sui mutui: c'è un pericolo
Tra giugno e luglio il taglio dei tassi di interesse sui mutui? – (galleriaborghese.it)

Per esempio, un rischio paventato dagli analisti è quello dell‘aumento dell’inflazione. Si potrebbe infatti innescare un rialzo dei prezzi dei beni e dei servizi. Inoltre, i mercati finanziari potrebbero diventare più volatili. Le azioni potrebbero beneficiare di un ambiente di tassi più bassi, rendendo gli investimenti in azioni relativamente più attraenti rispetto ai bond.

Ma ecco qualche numero per rendere meglio l’idea. Secondo i dati di monitoraggio di Facile.it, aggiornati al 29 maggio 2024, Crédit Agricole Italia offre attualmente tassi competitivi. Il loro prodotto “Mutuo CA Greenback Acquisto Green” propone un tasso fisso del 1,99% per l’acquisto della prima casa, con un TAEG del 2,51% e una rata mensile di 252,71 euro per un finanziamento di 50.000 euro per 20 anni. Ad esempio, per un mutuo di 150.000 euro in 20 anni con lo stesso tasso fisso del 1,99%, la rata mensile sarebbe di circa 758,13 euro e il costo totale intorno ai 181.947,57 euro.

Impostazioni privacy