Michael Schumacher, arrivato l’annuncio che nessuno voleva sentire

Un annuncio che nessuno voleva sentire, nuove importante rivelazioni su Michael Schumacher a 10 anni dall’incidente.

Michael Schumacher è stato una leggenda della Formula 1. Le sue vittorie con la Ferrari sono finite sui libri di storia. Da molti è considerato il pilota più forte di tutti i tempi. Aveva proprio conquistato tutti con il suo carattere forte e super competitivo. E’ arrivato molto giovane alla Ferrari dopo le sue vittorie con la Benetton di Flavio Briatore. Michael è tutt’ora il simbolo di una Ferrari vincente, spettacolare che ha fatto emozionare milioni di spettatori in tutto il mondo. Una leggenda che purtroppo, ormai quasi dieci anni fa, ha fatto un incidente sugli sci che gli ha causato un trauma irrimediabile con danni cerebrali permanenti.

 

Una storia davvero dolorosa e triste quella del campione tedesco. Un pilota amato da tutti, che in una giornata con la famiglia sulla montagne francesi dell’alta Savoia, a Meribel, ha fatto un pericoloso fuori pista e cadendo ha rovinato per sempre la sua vita. I primi anni sono stati di grande speranza, ma adesso molti l’hanno persa, sono tutti consapevoli che il vero Michael Schumacher non tornerà mai più. Un destino atroce e crudele per questo splendido campione.

Il suo incidente ha fatto sempre molto parlare, non è certo una cosa che capita tutti i giorni, e alcune dinamiche di quel fatidico giorno sono ancora un mistero. Nel corso degli anni sono emersi dei nuovi dettagli sull’incidente sciistico che Michael Schumacher ha avuto. Il giornalista tedesco Jens Gideon ha voluto fare ancora qualche indagine, per capire il vero motivo dell’incidente.

L’incidente di Michael Schumacher

Jens Gideon racconta in una serie di podcast i risvolti della sua indagine che ha condotto con esperti di sci, della stazione sciistica di Meribel, in Alta Savoia, il luogo dell’incidente del campione tedesco. L’inchiesta pone l’attenzione su due errori alla base della gravità dell’accaduto: il fuoripista di Schumacher e la dinamica dei soccorsi.

Nuove rivelazioni su Michael Schumacher, una notizia davvero triste
Un pericoloso fuori pista a Meribel, il luogo dell’incidente di Michael Schumacher (Fonte Ansa) – galleriaborghese.it

Secondo uno dei maestri di sci quel giorno c’era una situazione di neve sottile e rocce esposte. Fare un fuori pista in quelle condizioni è davvero sconsigliato. Quello fu proprio il motivo dell’incidente di Michael Schumacher che perse il controllo e andò a sbattere la testa su uno dei massi che sporgevano pericolosamente dalla neve. La presenza del caschetto protettivo non fece abbastanza e il danno al cranio fu davvero molto grave.

Un altro elemento che potrebbe aver causato un aggravarsi delle condizioni del pilota è la poca prontezza dei soccorsi. In un primo momento furono infatti sottovalutate le condizioni di Schumacher e una volta prelevato con l’elicottero fu portato verso la piccola clinica di Moutiers, ma col peggioramento delle condizioni si decise di cambiare rotta verso il più attrezzato ospedale di Grenoble.

Questo cambio di decisione fece perdere molto tempo ai soccorsi e anche questo potrebbe avere aggravato le condizioni del pilota. In queste circostanze ogni piccolo secondo può fare la differenza.

Impostazioni privacy