“Mi è accanto, mi protegge”: Natasha Stefanenko, la perdita dolorosissima che l’ha segnata nel profondo: impossibile non commuoversi

Natasha Stefanenko parla della perdita che ha subito e che le ha lasciato dentro un dolore profondo: il suo racconto è toccante, impossibile rimanere indifferenti.

Natasha Stefanenko è oggi lontana dalla tv, a parte la recente esperienza a Pechino Express. Tra gli anni ’90 e 2000 è stata tra le showgirl più amate dal pubblico, ha presenziato in vari programmi ed in alcuni di essi è stata persino la conduttrice. Bellissima ragazza, Natasha è d’origini russe e ancora oggi porta con sé alcune esperienze che l’hanno segnata particolarmente, vissute quando era bambina. Nata in pieno regime sovietico dove l’ideologia comunista era avversa ai dettami religiosi, Natasha ricorda che nella sua città le chiese erano state distrutte e quelle ancora in piedi erano chiuse.

Il dolore più grande di Natasha Stefanenko
Stefanenko: la perdita dolorosissima -foto Ansa-Galleriaborghese.it

L’ex showgirl non ha dimenticato che anche a scuola era in atto una politica anti-religiosa e le insegnanti ripetevano di continuo affermazioni contro le varie credenze: “A scuola, la maestra ripeteva di continuo Dio non esiste, Dio siamo noi'”. Queste le parole riportate dalla Stefanenko sui social, parole che accompagnano uno scatto dove appare lei molto piccola in braccio ad una signora. Natasha ha anche rivelato che è stata salvata dall’ideologia comunista proprio dalla donna nello scatto, che è sua nonna Lidia.

 

Natasha Stefanenko: “La sua presenza è ovunque”

A casa, nonna Lidia custodiva sotto il cuscino un icona ‘illegale’ e pregando cercava di insegnarmi i dogmi della fede!” Ha poi aggiunto: “Mi diceva sempre: ‘In ogni cosa che ti circonda c’è Dio, in te c’è Dio, abbi fede e LUI ti aiuterà, chiedi e lui ti indicherà la via’. Ma per me la fede restava un bel rebus.”

Il dolore più grande di Natasha Stefanenko
Stefanenko ricorda teneramente l’adorata nonna -foto ig @natashastefanenko- galleriaborghese.it

Oggi Natasha non ha dimenticato le parole della nonna, è stata per lei una persona molto importante, che le ha insegnato alcuni valori primari. La perdita della nonna, avvenuta nel 1993, è stato un duro colpo. Nonna Lidia l’ha aiutata a intraprendere quel percorso di conversione che l’ha portata oggi verso i sacramenti.

La sua presenza è ovunque nella mia vita. Mi è a fianco, mi parla, mi protegge. Lei è il mio angelo custode sul quale confidare sempre”. L’ex showgirl dunque non ha mai dimenticato la nonna ed è certa che in qualche modo le sia sempre rimasta accanto anche dopo la sua dipartita. Natasha ha anche aggiunto d’essere riuscita a trovare quella famosa icona religiosa e a metterla nella tomba della nonna. Un oggetto che l’ha accompagnata nella vita ma anche nel suo viaggio verso l’aldilà.

Impostazioni privacy