Meteo, la prossima settimana torna l’inverno: freddo pioggia e neve in arrivo

Se pensate che l’inverno sia ormai alle spalle e la primavera alle porte, il meteo dei prossimi giorni vi farà ricredere: ecco perché. 

In questo strano inverno 2024 ne abbiamo viste davvero di tutti i colori: clima estivo, o almeno primaverile, alternato a improvvisi eventi meteo “estremi” come gelate e alluvioni, scene da spiaggia ferragostana durante le vacanze natalizie e piante in fiore nei “giorni della merla”. Più in generale, le temperature medie ampiamente sotto gli standard di stagione ci hanno convinto di essere ormai a ridosso della Primavera e dei primi caldi. Ma la seconda metà di questo mese ci farà ricredere.

meteo prossima settimana torna inverno pioggia freddo vento neve in arrivo
Gli ultimi aggiornamenti delle previsioni meteo dicono che è in arrivo una drastica svolta nell’ultimo scorcio di febbraio. (Galleriaborghese.it)

Stando agli ultimissimi aggiornamenti delle previsioni meteo, ci sarà una drastica svolta nell’ultimo scorcio di questo febbraio, a partire già dalla prossima settimana, quando sulla Penisola torneranno ad abbattersi piogge intense, forte vento e neve (anche abbondante) per via della formazione di un insidioso ciclone. Nello specifico, dal Nord Europa arriveranno correnti d’aria decisamente più fredde e instabili nel bacino del Mediterraneo, dando così origine a una vasta circolazione depressionaria.

Che tempo farà nella seconda metà di febbraio

Il cambiamento si farà sentire già da lunedì prossimo, 19 febbraio, con condizioni meteo in progressivo peggioramento in tutto lo Stivale. Le precipitazioni si abbatteranno prima sul Nord Italia, per poi estendersi anche alle regioni centrali. E, per la gioia degli sciatori, tornerà finalmente anche la neve sulle nostre montagne: i primi fiocchi scenderanno a 900/1000 metri sulle Alpi e a circa 1.400 metri sugli Appennini.

meteo prossima settimana torna inverno pioggia freddo vento neve in arrivo
Salvo novità, rovesci e temporali colpiranno soprattutto le regioni del centro e del sud Italia e le due Isole Maggiori. (Galleriaborghese.it)

Non è tutto. La struttura ciclonica si concentrerà sul mar Tirreno, innescando in tal modo una fase di maltempo che durerà almeno fino a mercoledì prossimo. Al momento si prevedono rovesci e temporali soprattutto nelle regioni del centro e del sud Italia e sulle due Isole Maggiori, dove non si esclude il rischio di fenomeni particolarmente intensi, complice la brusca contrapposizione di masse d’aria diverse.

Nei giorni successivi, poi, il quadro si farà ancora più incerto e potenzialmente critico. Al momento non si può escludere l’eventualità di un “canale perturbato” all’interno del quale potrebbero fluire perturbazioni intense di origine nordatlantica verso l’Europa occidentale, compresa  l’Italia. Insomma, anche se ci eravamo illusi del contrario, è ancora presto per riporre nell’armadio cuffie, guanti e sciarpe: il freddo invernale resta in agguato.

Impostazioni privacy