Meteo Italia, dopo il ciclone arriva la primavera? Finalmente c’è la data, temperature da sogno

Ultimo colpo dell’inverno sull’Italia: dopo neve e freddo finalmente arriva la primavera! Ecco quando saliranno le temperature.

Dalla prima settimana di febbraio, in concomitanza con il Carnevale, che l’inverno è tornato a fare la voce grossa sull’Italia. Dopo una fine di gennaio ed un inizio di febbraio con temperature ben al di sopra della media stagionale, sulla nostra Penisola sono tornati freddo, pioggia e neve.

Fine dell'Inverno
Meteo fine febbraio e inizio marzo – Galleriaborghese.it

Fino alla giornata del 4 marzo l’Italia si prepara ad affrontare una settimana di maltempo con un ciclone in arrivo dal Mediterraneo. Successivamente, però, il freddo lascerà il posto ad un vero e proprio inizio di primavera che porterà temperature più piacevoli e gradevoli in tutta Italia. Vediamo allora le previsioni per la prossima settimana.

Meteo, colpo di coda dell’inverno: poi arriva la primavera!

Tra lunedì 26 e martedì 27 febbraio il ciclone Mediterraneo si posizionerà al largo delle coste occidentali della Sardegna e questo porterà maltempo intenso nelle regioni settentrionali, soprattutto nel Nordovest. Sono previste precipitazioni abbondanti, rovesci e temporali. Neve copiosa sull’arco alpino, inizialmente a quote basse (500-600 metri sul segmento occidentale e 700-900 metri su quello centro-orientale).

Quando inizia la primavera?
Previsioni meteo della settimana – Galleriaborghese.it

Nella giornata di mercoledì 28 febbraio il ciclone si posizionerà nel cuore del Tirreno, tra Sardegna e Sicilia mentre giovedì 29 febbraio ci sarà una pausa dal maltempo al Nord e Centro. Il ciclone si sposta verso Sud, posizionandosi al di sotto della Sicilia. Infine, venerdì 1° Marzo la circolazione ciclonica torna ad avvolgere gran parte del Paese portando tempo molto instabile anche per il primo weekend di Marzo.

Dopo questo colpo di coda dell’inverno, però, inizierà la primavera, una stagione attesa da molti che porta giornate più lunghe, temperature più miti e il risveglio della natura. In Italia, la primavera astronomica inizia il 20 marzo 2024, alle ore 4:06, con l’equinozio. In questo momento, i raggi del sole cadono perpendicolarmente all’asse di rotazione della Terra, illuminando entrambi gli emisferi con la stessa intensità.

La parola “equinozio” deriva dal latino e significa “uguale notte”, perché la durata del giorno e della notte è la stessa. La primavera durerà 92 giorni e 18 ore, terminando il 20 giugno con il solstizio d’estate. L’aumento delle ore di luce è graduale e inizia già da fine dicembre. La percezione di giornate più lunghe sarà più evidente dopo il cambio dell’ora, che avverrà nella notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo 2024, in concomitanza con la Pasqua. Passeremo all’ora legale, spostando le lancette avanti di un’ora.

Anche se l’equinozio segna l’inizio ufficiale della primavera, la primavera climatologica inizia il 1° marzo. Già a febbraio, infatti, si possono notare i primi segnali del risveglio della natura, con il cinguettio degli uccelli, le prime fioriture e temperature più miti.

Impostazioni privacy