Massimo Ranieri, il grave lutto in famiglia fa piangere i fan: era molto giovane

Massimo Ranieri ha subito un grave lutto. Una situazione davvero drammatica che fa piangere anche i suoi fan, lui era molto giovane.

Lui è certamente uno degli artisti più conosciuti in assoluto, Massimo Ranieri che con la sua musica e la sua carriera si è fatto apprezzare in giro per il mondo e ovviamente nella sua Italia. Eppure il motivo per cui oggi finisce al centro dell’attenzione ha un particolare che nessuno poteva aspettarsi.

Massimo Ranieri, il grave lutto
Massimo Ranieri e il dolore immenso che ha vissuto. Foto Ansa -galleriaborghese.it

La sua vita privata legata ai suoi affetti e alla sua famiglia è un fattore che ha sempre cercato di tenere riservato e privato. E infatti si sa davvero poco, ma quando accadono delle tragedie del genere non si può fare a meno di parlarne e anche di capire qualche cosa in più.

Massimo Ranieri, il lutto che gli ha cambiato la vita

“Non mi vergogno a dire che sono pieno di ferite” aveva raccontato l’artista al Corriere della Sera, soffermandosi in particolare sulla scomparsa dei genitori e della sua amata sorella e spiegando come il dolore di queste cose resta nascosto ma non se ne va mai del tutto. Ancora più grave è poi il ritrovamento del corpo senza vita di Andrea Nava, figlio primogenito della sorella di Massimo, Anna. Un dolore immenso per la sua famiglia.

Massimo Ranieri lacrime e disperazione per la morte del nipote
Massimo Ranieri e il lutto doloroso. Foto Ansa -galleriaborghese.it

Proprio cosi, un dolore del genere è davvero impossibile da dimenticare e da cancellare dal cuore non solo del cantante ma anche di quello della famiglia e anche dei suoi stessi fan che hanno vissuto insieme a lui il triste episodio. Si tratta di Andrea Nava il giovane nipote ritrovato senza vita.

Aveva solo 33 anni ed è stato trovato nel suo appartamento dal padre che era andato li con l’intento di fargli una visita, era il 16 Marzo 2015. Il corpo dell’uomo è stato ritrovato senza vita nel letto di casa sua, ma la causa di morte non è chiara. In seguito all’autopsia, i medici non hanno riscontrato sul corpo di Andrea nessun segno di violenza. E anche dentro la casa la polizia non ha trovato dettagli che potessero fare capire quello che era successo. Una cosa è certa, il giovane è morto dieci ore prima che il suo corpo venisse ritrovato.

Nel corso della lunga omelia che Don Giovanni Paolini ha fatto il giorno del suo funerale, ha parlato del giovane come di una persona che cercava la sua quiete interiore e che sempre di più si stava avvicinando alla fede.

La sua morte ha lasciato stravolta tutta la sua famiglia. Ovviamente anche lo stesso Massimo Ranieri non ha trattenuto le lacrime, era davvero inconsolabile. Nemmeno l’affetto del suo pubblico ha potuto fare niente per farlo stare più sereno. La morte del giovane resta un mistero.

Impostazioni privacy