Mare fuori 5: terribile scoperta per il pubblico, tutti sconvolti

Mare Fuori 5 porterà una completa rivoluzione: cosa cambierà e perché si tratta di una scoperta terribile per i fan?

Grazie a un soggetto innovativo, a interpreti carismatici e a una regia che per quattro serie è stata assolutamente impeccabile, Mare Fuori è stata acclamata, giustamente, come una delle serie evento degli ultimi anni.

rivoluzione nuova serie mare fuori
Logo Mare Fuori – Fonte Wikipedia – galleriaborghese.it

Girata a Napoli con attori principalmente napoletani, Mare Fuori ha conosciuto un successo internazionale grazie alla diffusione sulla piattaforma di streaming Netflix, che ne ha acquistato i diritti di distribuzione dalla RAI. Dopo due stagioni partite in sordina, la terza ha moltiplicato la fama della serie in maniera inverosimile e questo ha condotto moltissimi telespettatori a recuperare le vecchie serie su RaiPlay.

Non stupisce quindi che si fosse creata un’attesa gigantesca intorno all’uscita della quarta serie, che prometteva di continuare il successo delle prime tre. Le cose purtroppo non sono andate esattamente così e le nuove puntate, attualmente tutte disponibili su RaiPlay, sono state aspramente criticate.

Soprattutto sui social i commenti al veleno contro gli sceneggiatori hanno raggiunto volumi di interazioni e di repost importanti. La stessa vincitrice di Sanremo Angelina Mango ha postato su Twitter una fotografia in cui veniva immortalata la sua cena e il pc sul quale stava vedendo la serie e il suo unico commento è stato una pietra tombale sulla questione: “Meh”.

Le novità dopo le critiche a Mare Fuori 4

Per diversi giorni dopo l’uscita della quarta serie di Mare Fuori il regista Ivan Silvestrini ha difeso il proprio lavoro e quello della sua squadra, affermando che tutti avevano lavorato con impegno e dedizione estremi alla realizzazione del nuovo progetto.

rivoluzione nuova serie mare fuori
Maria Esposito e il regista Ivan Silvestini sul set – Fonte IG @ivansilvestrini – galleriaborghese.it

Purtroppo le critiche non si sono mai fermate e a nulla sono valse le precisazioni del regista, che ha voluto spiegare alcune cose per non ricevere “minacce di querele, risarcimenti terapeutici e teste di cavallo nel letto”. Ivan Silvestrini ha specificato che il regista non decide l’evoluzione della storia e dei personaggi, che sono affidati esclusivamente agli sceneggiatori, quindi la sua responsabilità sulla conclusione di alcune linee narrative è pari a zero.

A quanto pare, però, il concetto non è stato compreso appieno e le critiche sono continuate. Non stupisce quindi la lettera aperta agli spettatori con cui Silvestrini ha voluto annunciare la prossima rivoluzione di Mare Fuori.

“In questi anni meravigliosi […] ho avuto il privilegio di dirigere un cast e una troupe che sono stati come una famiglia per me, e davvero, quando si sta così bene una parte di te vorrebbe che ciò che stai vivendo non finisse mai. […] Io non so cosa succederà nella prossima stagione, quando ho preso la mia decisione la stavano ancora scrivendo e aspetterò con la vostra stessa curiosità. Ho trattato ogni stagione come se fosse l’ultima ma stavolta è davvero l’ultima, lo è per me”ha scritto il regista su Instagram.

Insieme a lui anche Cristiana Farina, sceneggiatrice responsabile di tutti gli aspetti creativi della serie, ha abbandonato il progetto. La Farina ha sostenuto che le sono state offerte altre possibilità di lavoro e avrebbe deciso di coglierle.

Nonostante le giustificazioni di entrambi il sospetto che sceneggiatore capo e regista siano stati cacciati perché non sono riusciti a inimicarsi gran parte del pubblico non è poi così campato in aria.

Impostazioni privacy