Manuela Arcuri e le pesanti molestie sul posto di lavoro: “Mi chiedevano di mostrare il ….”

Manuela Arcuri e la difficile confessione, dopo tutti questi anni parla delle molestie ai casting: “Ai provini allungavano le mani”.

Manuela Arcuri, amatissima attrice romana, oggi ha 44 anni ed è felicemente mamma di un bimbo, Mattia, avuto dal marito Giovanni di Gianfrancesco, ma all’epoca in cui si affacciava al mondo del cinema facendo casting in molte zone d’Italia le è purtroppo capitato di ritrovarsi in situazioni poco piacevoli.

Manuela Arcuri denuncia le molestie subite
Denunce gravissime da parte dell’attrice (ansafoto – galleriaborghese.it)

Conosciamo tutti ormai la talentuosa attrice, nata l’8 gennaio ad Anagni in provincia di Frosinone. La sua carriera è iniziata negli anni ’90 quando ha guadagnato notorietà con la partecipazione a diverse fiction televisive di successo, come “Carabinieri” o “L’onore e il rispetto”. La sua bellezza e il suo talento l’hanno resa un’icona della televisione italiana.

Oltre alla recitazione ha anche sperimentato la conduzione televisiva, diventando il volto di programmi come “Sanremo estate” e Scherzi a Parte”. La sua simpatia il suo talento e la sua bellezza l’hanno resa una figura amatissima dal pubblico nel panorama dello spettacolo italiano.

“Ai provini allungavano le mani…”

Purtroppo anche lei però finisce nella lunga lista di attrici che, anche grazie alla spinta del movimento #metoo, hanno dichiarato pubblicamente di aver subito molestie da parte di alcuni registi. Pratica a quanto pare molto diffusa ai tempi del debutto della giovanissima Manuela Arcuri: “I registi avevano il coltello dalla parte del manico”.

Manuela Arcuri denuncia le molestie subite
“Ero giovane, non avevo la forza di reagire” (ansafoto.it – galleriaborghese.it)

“Ai provini allungavano le mani” queste le dichiarazioni della Arcuri, che continua: “Le prime volte ogni tanto c’era qualche stupido che ci provava… Allungava la mano per toccarmi la gamba, io la spingevo via e lui ci riprovava…” La giovane età e soprattutto l’inesperienza della giovane attrice non le permettevano di rispondere a modo.

Reazione che oggi sarebbe sicuramente più dura e decisa. “Ero cosi giovane che non avevo la forza di mandarlo a quel paese, mentre oggi gli tirerei un bello schiaffone. In altri casting, invece: “ti facevano le solite domande: come ti chiami, da dove vieni… e poi chiedevano ‘Fa vedere il seno’. Erano dei depravati, ma dopo due o tre volte ho capito e rispondevo: ‘Se non ci sono scene di nudo, è inutile che ti faccia vedere il seno'”.

Queste situazioni, purtroppo, “sono normali” continua l’attrice. “Succede nel mondo del cinema come in altri posti di lavoro. In questo mondo il regista sente sempre di avere il coltello dalla parte del manico”. Queste sono le angherie che l’attrice è stata costretta a sopportare, speriamo che con queste denunce questi episodi smettano di ripetersi.

Impostazioni privacy