Mai prendere sottogamba i tuoi nei: ecco quando diventano pericolosi e devi preoccuparti

I nei e le macchie della pelle si devono controllare. Essi possono diventare pericolosi in alcuni casi e bisogna consultare un medico. 

I nei sono macchie della pelle dovute dall’accumulo di melanociti, le cellule che producono melanina, vale a dire il pigmento responsabile del colore della pelle e dell’abbronzatura. È vero che i nei rappresentano un’anomalia della pelle, ma sono del tutto fisiologici. Purtroppo però essi possono essere benigni o maligni e non è facile distinguerli. In questo caso quindi è utile rivolgersi ad un dermatologo che può visitarci in maniera precisa e vedere qual è la natura dei nei. In questo modo il medico può individuare tempestivamente i nei che possono essere di natura maligna o quelli che possono trasformarmi in melanomi.

cosa sapere sui nei
È molto importante controllare periodicamente i propri ne Galleriaborghese.it

Anche le macchie della pelle non sono tutte uguali e la loro natura va individuata. Infatti ci sono due tipi di macchie della pelle: quelle che compaiono dopo i 40 anni legate all’invecchiamento (cheratosi), e quelle che compaiono per accumulo di melanina anche in giovane età. Per eliminare tali macchie si può ricorrere al laser, alla radiofrequenza focalizzata o ai peeling dermatologici. Alcune di queste macchie però possono con il tempo evolvere in tumore della pelle, quindi bisogna fare attenzione stando sempre a controllo da un dermatologo.

Come distinguere i nei maligni da quelli benigni

Se un neo viene classificato come maligno, può trasformarsi in un melanoma. Esso è un tumore maligno causato dalla proliferazione dei melanociti, ovvero le cellule che producono melanina. Le cause che portano a questa situazione sono da ricondurre ad un’esposizione esagerata alle radiazioni ultraviolette, anche se nel 10% dei casi si riscontra una familiarità. A correre un rischio maggiore sono i soggetti con pelle chiara e con molti nei sull’epidermide.

i nei vanno controllati perchè possono essere pericolosi
E’ importante far visitare i propri nei da un dermatologo regolarmente (galleriaborghese.it)

In alcuni casi infatti il melanoma può anche essere la trasformazione di un neo benigno pre-esistente in un neo maligno. Il sistema migliore per combattere il melanoma è prevenire, proteggendosi con la protezione solare, sempre. Anche i controlli accurati da parte del dermatologo sono fondamentali per stabilire quali nei sono a rischio e quali no.

I nei benigni sono macchie della pelle che tutti abbiamo. Essi si formano perché vi è un accumulo di melanociti, ovvero delle cellule che producono la melanina, essenziale per proteggere la pelle dal sole. I melanociti dovrebbero essere distribuiti in maniera uniforme, ma in alcuni casi si sviluppano uno attaccato all’altro e originano i nei.

Nel corso del tempo gli specialisti hanno studiato e classificato i vari tipi di nei. Essi infatti variano in base alla tonalità del colore e in base alla forma.
Per concludere, la cosa importante è cercare di tenere i nei sotto controllo, perché in alcuni casi possono evolversi in formazioni maligne. Per cui è bene fare sempre un controllo di tanto in tanto e proteggersi mettendo tutti i giorni la protezione solare.

Impostazioni privacy