Luisa Ranieri, chi la ricorda agli esordi? Il tormentone che le ha cambiato la vita

Luisa Ranieri è una delle attrici italiane più apprezzate, agli esordi raggiunse la fama con un vero e proprio tormentone: chi lo ricorda?

Un nome, una garanzia, quello di Luisa Ranieri, eccome. Da oltre vent’anni, un profilo apprezzatissimo dal grande pubblico, come attrice e conduttrice televisiva, un perfetto mix di classe e sensualità da vendere, che raccoglie costantemente applausi.

gli esordi di Luisa Ranieri
Sono in pochi a ricordare gli esordi di Luisa Ranieri ANSA FOTO Galleriaborghese.it

Luisa ha vissuto e sta vivendo una carriera lunga e fortunata, che l’ha portata a recitare ruoli di primo piano in diverse pellicole di spessore, sia per il cinema che per la televisione. In tempi recenti, è emersa ancora una volta agli onori delle recensioni per il film di Paolo Sorrentino, ‘E’ stata la mano di Dio’, in cui ha interpretato la conturbante ‘zia Patrizia’, e per la fiction di Rai Uno ‘Le indagini di Lolita Lobosco’.

Luisa Ranieri e quella pubblicità ‘galeotta’: uno spot che ha fatto epoca

A dicembre, Luisa compirà 50 anni, ma nel suo caso la carta di identità è decisamente un dettaglio. Uno stile che conquista sempre al primo sguardo, come è avvenuto ad esempio nell’ultima edizione del Festival di Sanremo, di cui è stata una delle ospiti largamente più acclamate. Davvero difficile rimanere indifferenti di fronte alla sua grazia e al suo fare seducente.

Anche sui social, Luisa spopola, con un seguito da oltre 650 mila followers su Instagram. Ma qualcuno si ricorda di lei ai suoi esordi, quando era molto più giovane? Molto probabilmente sì, appena inizieremo a parlarne sicuramente vi tornerà in mente.

gli esordi di Luisa Ranieri
Sono passati anni dalla prima volta di Luisa Ranieri in tv ANSA FOTO Galleriaborghese.it

L’esordio cinematografico di Luisa risale all’anno 2001, quando debuttò sul grande schermo con il film ‘Il principe e il pirata’ di Leonardo Pieraccioni. Nello stesso anno, si rese protagonista di uno spot pubblicitario passato alla storia. E fu quello a farle da trampolino di lancio definitivo, proiettandola nell’immaginario di tutti.

Si trattava dello spot della Nestea, in cui lei e suo marito erano, durante l’estate, accaldatissimi a letto. Di fronte alla ricerca dell’intimità da parte di lui, Luisa si negava con una frase diventata un tormentone assoluto tramandato ancora oggi: “Antò, fa caldo!“. La situazione cambiava drasticamente quando ‘Antonio’ recuperava dal frigorifero una bottiglia di tè freddo. Dopo un sorso della bevanda, Luisa si rivolgeva maliziosamente a lui cambiando decisamente tono: “Antò, fa freddo…“.

Impostazioni privacy