Luce, gas e Tari: arrivano i bonus più sontuosi, famiglie accontentate

Ci sono buone notizie per i cittadini perché arriveranno contributi in denaro per luce gas e anche per la tassa sui rifiuti.

Il caro bollette non lascia dormire sonni tranquilli agli italiani, che sono stremati dai continui rialzi dei prezzi. La fine del mercato tutelato, poi, non è propriamente una bella azione a favore dei cittadini che, come al solito, dovranno pagare “in soldoni” le decisioni del Governo e della UE.

come funziona il bonus tari luce e gas
Alcuni cittadini potranno beneficiare dei bonus Tari, luce e gas – Galleriaborghese.it

Europa che ormai passa sopra a tutto e decide in qualsiasi comparto: energia, sostenibilità, salute, progetti infrastrutturali e via discorrendo. La stessa UE che vuole imporre anche il cambiamento delle abitudini alimentari di tutti i cittadini, e che però non attua mai ordinanze che vadano a tutelare il potere d’acquisto delle famiglie.

Famiglie che alla fine devono accontentarsi di qualche bonus elargito qua e là, senza certezze per il domani. Infatti anche gli sconti che scatteranno a breve sono destinati solamente a una parte di popolazione.

Bonus luce gas  Tari, ecco a chi tocca e chi rimarrà escluso

Se a livello statale i governanti sono come dei meri Sindaci che devono sempre fare capo allo Stato (l’UE) per decidere concretamente, a livello locale alcune Amministrazioni hanno ancora qualche libertà e talvolta riescono pure a usare bene le risorse.

bonus del comune
Alcune Amministrazioni Comunali erogano bonus per i propri cittadini – Galleriaborghese.it

È il caso del Comune di Montemurlo, in provincia di Parto, Toscana, che ha indetto un bando per aiutare le famiglie a pagare le onerose bollette. L’importo messo a disposizione è di 90 mila euro, e verrà distribuito ai nuclei bisognosi in base alle situazioni economiche.

Ogni famiglia ha potuto presentare una domanda per ottenere il bonus, ma solo per un’utenza (a scelta tra gas o luce) e la graduatoria elargirà i bonus in cifre variabili da 100 a 300 euro, a seconda della situazione economica familiare e del numero dei componenti.

Le famiglie che già usufruiscono del bonus sociale, però, riceveranno solamente il 50% delle cifre sopra menzionate. Una piccola “beffa” se consideriamo che il bonus sociale generalmente sconta le bollette di poche decine di euro.

L’amministrazione Comunale di Montemurlo ha pensato però di aiutare le famiglie anche nel pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti, mettendo a disposizione risorse per 60 mila euro. I meccanismi dell’erogazione sono i medesimi, ovvero i nuclei beneficiari vengono individuati tramite il vaglio delle richieste e successiva graduatoria.

Non dimentichiamo che il Comune di Montemurlo è stato colpito dall’alluvione e dunque le famiglie e le imprese sono ancora di più in difficoltà. La speranza è che progetti del genere vengano estesi a più comuni.

Impostazioni privacy