Lo fanno in tanti, ma pochi sanno che salare la pasta prima è un ‘errore’: il motivo

Tutti, ma proprio tutti, saliamo l’acqua di cottura prima di cuocere la pasta, in realtà pochi sanno che si tratta di un errore.

Una delle regole non scritte ma che si tramanda di generazione in generazione e di famiglia in famiglia e salare l’acqua di cottura prima di cuocere la pasta. Diciamo pure come sia una regola da manuale, fondamentale per molti, tant’è che quando si mette ai fornelli qualcuno non proprio avvezzo alla cucina o che ha imparato da poco a cucinare un uovo fritto come si deve, si chiede “Ma hai messo il sale nella pasta?“.

Quando salare la pasta
Lo fanno tutti, ma sarebbe meglio non salare l’acqua della pasta prima – Galleriaborghese.it

E in questi casi gli scenari sono due: o si risponde orgogliosi un sì di petto per far presente come non si sia dimenticato uno dei comandamenti della pasta oppure si finge spudoratamente di averlo fatto per correggere poi in corso d’opera – e senza che nessuno se ne accorga – il grave errore commesso. L’errore però è proprio mettere il sale prima. Ma come è possibile? È tutta una questione di scienza!

Quando scoprirai il motivo, non salerai più la pasta prima

Sappiamo bene come ci stiamo addentrando in un campo minato. Da una parte, infatti, abbiamo la tradizione secolare che vuole che si sali l’acqua di cottura prima di cuocere la pasta, dall’altra la scienza che ha spiegato bene come in realtà questo gesto così innocuo e a tratti ecumenico sia sbagliato per una questione meramente chimico-fisica.

Quando salare la pasta
Meglio aspettare il punto di ebollizione dell’acqua prima di aggiungere il sale – Galleriaborghese.it

Nello specifico, infatti, se si aggiunge il sale prima del punto di ebollizione, avverrà un processo chimico attraverso il quale  viene disciolto lo iodio nell’acqua che ha dei pro e dei contro. Ma partiamo dagli aspetti negativi. Sciogliendo il sale nell’acqua, ci vorrà più tempo per portare l’acqua a ebollizione perché più “pesante” il che implica una forza maggiore per far evaporare la soluzione e quindi più costi e consumi.

È anche vero però – e questo invece è il punto a favore – che grazie proprio alla temperatura più elevata dell’acqua che ha impiegato più tempo per trovare il suo punto di ebollizione, la pasta si cuocerà prima. Per quanto quindi da una parte possa essere conveniente, meglio salare l’acqua solo quando sta già bollendo. In questo modo, infatti, si avrà una cottura più uniforme fondamentale quando si mangia una bella carbonara o ancora una norma.

Impostazioni privacy