Litighi sempre con il partner? Rischi gravi danni alla salute, ecco quali

Un nuovo studio psicologico suggerisce che le relazioni disfunzionali fanno male alla tua salute. Ecco come.

L’amore non è bello se non è litigarello, recita un antico proverbio. Ma un nuovo articolo pubblicato su Current Directions in Psychological Science smentisce almeno in parte la teoria. Il documento, “A Romantic-Partner Model of Mental Health” è stato scritto da Susan C. South, professoressa di psicologia alla Purdue University a West Lafayette, nell’Indiana (Usa), e spiega come le relazioni che diventano conflittuali, insoddisfacenti o angoscianti possano far molto male alla salute. Se siete innamorati, fidanzati o sposati, dovreste leggere con attenzione quanto segue.

Litigare partner rischio gravi danni salute
Coloro che sono infelici nella relazione tendono a sperimentare molti disagi a livello di salute – GalleriaBorghese.it

Nel suo studio, la professoressa South ragiona sul perché le relazioni sentimentali disfunzionali possono portare allo sviluppo do particolari patologie. Circa il 90% della popolazione degli Stati Uniti si sposa ad un certo punto della vita. E ben il 59% delle generazioni più giovani (18-44 anni) ha convissuto. Le relazioni ben funzionanti predicono il benessere generale. Tuttavia, coloro che sono infelici nella relazione tendono a sperimentare conseguenze sfavorevoli per quanto riguarda la salute mentale.

Quando le liti di coppia minano la salute

Secondo gli studi, queste coppie conflittuali hanno maggiori probabilità di soddisfare i criteri diagnostici per disturbi come PTSD, depressione, uso di alcol e ansia generalizzata.

In una serie di lavori precedenti, South e i suoi colleghi hanno valutato la generalità e la specificità dei legami tra disagio relazionale e psicopatologia studiando coppie sposate eterosessuali di vecchia data. La conclusione è che gli stessi fattori genetici che contribuiscono al disagio relazionale danno origine a sintomi di psicopatologia. In tutto ciò anche i fattori ambientali svolgono un ruolo nel legame tra relazione problematica e malattia mentale.

relazioni conflittuali danni salute
Si può diventare così angosciati all’interno di una relazione sentimentale da superare una soglia oltre la quale si innescano psicopatologie. (GalleriaBorghese.it)

La diatesi, o predisposizione, alla psicopatologia non è per forza di cose puramente genetica. Fattori come i rischi emotivi o cognitivi, variabili tra gli individui, il grado di supporto o l’uso di strategie di regolazione delle emozioni in una relazione conflittuale, potrebbero anche avere il loro peso nel delicato equilibrio tra disagio relazionale e la salute mentale.

Si può diventare così angosciati all’interno di una relazione sentimentale da superare una soglia oltre la quale si innescano psicopatologie rispetto alle quali c’era una predisposizione o comunque una vulnerabilità. In effetti, alcuni potrebbero mancare dei fattori di rischio che interagirebbero negativamente con il conflitto relazionale, o potrebbero presentare fattori protettivi che impediscono quell’esito.

Per concludere, scrive South, “una strada fruttuosa per la ricerca dovrebbe concentrarsi meno sui tratti generali della personalità che caratterizzano il modo di comportarsi e di pensare e più sugli obiettivi, i valori e i bisogni che ogni persona trasferisce nella relazione e come questi sono soddisfatti (o meno) dal proprio partner”. Parafrasando un altro proverbio, mente sana in relazione sana.

Impostazioni privacy