L’Eredità, quello che accade nelle prime puntate di Liorni lascia il pubblico interdetto

La nuova era è iniziata da pochissimo, il conduttore Marco Liorni prende il posto di Flavio Insinna al timone de L’Eredità. Ma cosa è accaduto?

Il totonomi sul sostituto di Flavio Insinna a L’Eredità si era spento nel giro di poche settimane, con la Rai che aveva puntato tutto su Pino Insegno per rimpiazzarlo. Poi il clamoroso colpo di scena: l’altra trasmissione del conduttore, Il mercante in fiera, si è rivelato uno dei flop della stagione e, secondo molti, questo ha costretto l’emittente al dietrofront. Secondo voci di corridoio, da Viale Mazzini avrebbero anche tentato di richiamare Insinna per poi virare definitivamente su Marco Liorni.

Marco Liorni nuovo conduttore de L'Eredità, sorpresa all'esordio
Il nuovo conduttore de L’Eredità è Marco Liorni, sostituisce il volto storico del game show Flavio Insinna – galleriaborghese.it (fonte foto ANSA)

La speranza della rete era quella di ottenere gli stessi risultati di Reazione a catena, il game show che ha guidato finora impeccabilmente. Alla fine ha dovuto salutare il proprio pubblico per passare a uno dei programmi storici del palinsesto, un’impresa indubbiamente difficile da affrontare. L’esordio è avvenuto lo scorso 2 gennaio e non sono mancate le sorprese per i telespettatori.

Marco Liorni impressiona: il debutto a L’Eredità è da incorniciare

La nuova edizione de L’Eredità si è aperta con un doveroso elogio a Flavio Insinna, che per anni è stato il volto del celebre game show della Rai. A pronunciarlo è il suo successore, Marco Liorni, che in fretta e furia ha fatto le valigie e ha traslocato, lasciando per sempre – o almeno così pare – lo studio di Reazione a catena.

L'Eredità, il game show vola con Marco Liorni: il conduttore è già protagonista
Nessuno si sarebbe aspettato un inizio col botto, Marco Liorni alla guida de L’Eredità impressiona – galleriaborghese.it (fonte foto ANSA)

“Adesso inizia per me una nuova avventura. Porto nel cuore Reazione a catena, ma da oggi apriamo tutti il nostro cuore a L’Eredità, per questa edizione rinnovata. Dopo tanti anni nei quali a condurre magistralmente è stato Flavio Insinna, adesso tocca a me”, ha detto il conduttore.

Da Viale Mazzini si sfregano già le mani, soprattutto perché fino a poco fa un nome per il padrone di casa non c’era neanche. Il conduttore ha fatto registrare ascolti incoraggianti, superando di diverse lunghezze le reti rivali. In particolare Mediaset, che nella stessa fascia oraria proporne Avanti un altro con Paolo Bonolis.

Il risultato è abbastanza sorprendente, il pubblico non ha accusato il colpo: in 4 milioni e 673mila si sono sintonizzati su Rai Uno, con punte del 26% di share, rispetto ai 2 milioni e 249mila – e una media del 19,2 % – che hanno scelto la trasmissione di Canale 5.

Impostazioni privacy