Legge 104 e certificazione provvisoria: posso fruire delle agevolazioni e bonus?

La certificazione provvisoria di disabilità dà diritto a usufruire dei benefici della Legge 104. Scopriamo chi può averla e quali sono le agevolazioni e i bonus  

L’ordinamento italiano prevede l’uguaglianza e la solidarietà tra i cittadini. Per aiutare chi è meno fortunato, il nostro Paese offre una serie di benefici attraverso la Legge 104. Ma di cosa parla questa legge? La Legge-quadro è rivolta principalmente all’assistenza, all’integrazione sociale e ai diritti delle persone diversamente abili.

legge 104 permessi e bonus
Legge 104 e certificazione provvisoria: posso fruire delle agevolazioni e bonus?-Galleriaborghese.it

Essa si traduce sia attraverso una serie di agevolazioni fiscali che di alcuni benefici sul posto di lavoro (per esempio alcuni permessi retribuiti). In base alla gravità della disabilità si ha diritto all’esenzione dal bollo auto e alle detrazioni Irpef e IVA al 4% sull’acquisto di determinati articoli, come protesi o strumenti tecnologici per cure mediche.

Legge 104, chi può richiederla

La Legge 104/1992, spiega nell’Articolo 1 il suo fine, cioè perseguire il recupero funzionale e sociale della persona affetta da minorazioni fisiche, psichiche e sensoriali e assicurare servizi e prestazioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle minorazioni, nonché la tutela giuridica ed economica della persona invalida. Possono beneficiare di permessi speciali anche i caregiver.

Possono fare richiesta dei benefici della Legge 104 chi “presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione, e che richiede un intervento assistenziale permanente, continuativo e globale nella sfera individuale o in quella di relazione“.

legge 104 permessi e chi richiede
Chi e come richiedere i permessi e non solamente-Galleriaborghese.it

La certificazione provvisoria della Legge 104 è un certificato che deve essere rilasciato dal medico (uno specialista della patologia che lavora in una struttura pubblica), il quale certificata la gravità della condizione della persona disabile che ha richiesto il riconoscimento di un handicap. Essa è uno strumento utile perché consente di ottenere i bonus e le agevolazioni della legge, prima dell’approvazione del verbale o durante la revisione (se il verbale è scaduto non si devono produrre altri documenti).

Grazie alla certificazione provvisoria si possono avere le stesse agevolazioni della legge 104 come i congedi straordinari retribuiti di due anni sul posto di lavoro e la precedenza nell’assegnazione della sede di lavoro nella pubblica amministrazione se si rientra nei requisiti che sono previsti dall’articolo 21 legge 104.

Questa certificazione può essere presentata nel caso in cui quella di handicap grave non venga rilasciata dall’Inps entro 45 giorni dalla domanda. Tempo che si riduce a 15 giorni in caso di patologie oncologiche. Attenzione però a compilare la richiesta solo se ne hai diritto: se la Commissione non riconosce la grave disabilità, le prestazioni usufruite diventano indebite e devono essere restituite. La validità della certificazione provvisoria termina nel momento in cui si ha quella definitiva. La domanda iniziale è quindi sì, si può usufruire di bonus e agevolazioni della legge 104 con la certificazione provvisoria.

Impostazioni privacy