Lavandino del bagno e della cucina intasati: come sturare le tubature senza prodotti chimici e farle profumare

Potrebbe capitare di avere il lavandino del bagno e della cucina intasati e non sapere cosa fare: ecco alcuni rimedi utili da mettere subito in pratica.

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, avere il lavandino della cucina e del bagno intasati può essere un vero problema e spesso proprio non si sa cosa fare per rimediare; in realtà, esistono alcuni trucchetti utili da mettere in pratica prima di rivolgersi ad uno specialista: ecco cosa c’è da sapere in merito all’argomento.

Sturare il lavandino può essere facile: ecco alcuni rimedi naturali da utilizzare
Ecco come sturare il lavandino con rimedi naturali (galleriaborghese.it)

Com’è noto, sarà capitato sicuramente a tutti di ritrovarsi col lavandino, o del bagno oppure quello della cucina, intasati. Spesso, infatti, l’acqua proprio non riesce a defluire e dal lavandino vengono fuori odori non proprio gradevoli.

Chiaramente, potrebbe essere molto utile pulire spesso gli scarichi per evitare che questi si ostruiscano, ma a volte, a causa del poco tempo, diventa molto difficile e senza accorgersene il lavandino si è intasato.

La prima cosa da fare è quella di prestare molta attenzione ed evitare di mettere nelle tubature cose che potrebbero intasarle. Tra questi vi è l’olio che solidificandosi ostruirà le tubature, chiaramente sono da evitare assolutamente anche i resti di cibo.

Per quanto concerne, invece, il lavandino del bagno è bene prestare attenzione a capelli e peli e per evitare di intasare il lavandino potrebbe essere utile porre un filtro.

Per sturare il lavandino del bagno oppure della cucina basterà mettere in pratica questi semplici trucchetti

Potrebbe dunque capitare che il lavandino del bagno oppure della cucina si ostruisca, ma vi sono alcuni rimedi naturali molto utili da mettere in pratica per far fronte al problema. Vediamoli più nel dettaglio.

Sturare il lavandino può essere facile: ecco alcuni rimedi naturali da utilizzare
Tubi intasati, ecco le soluzioni naturali (galleriaborghese.it)

Il primo rimedio da poter mettere in pratica è quello che prevede l’uso di aceto, bicarbonato e sale. Per utilizzare questi ingredienti basterà solamente versarli nel lavandino partendo dal bicarbonato ed infine l’aceto; questi dovranno essere lasciati in posa per una decina di minuti e poi bisognerà adoperare dell’acqua molto calda.

Un altro rimedio da usare prevede l’utilizzo del borace con sale ed aceto. Anzitutto, bisognerà mettere insieme sale ed aceto in un recipiente e mescolare, poi addizionare 1 bicchiere di borace. Questo composto dovrà essere poi versato nel lavandino insieme ad acqua calda.

Infine, vi è la possibilità di adoperare solamente del sale con acqua bollente. Bisognerà portare ad ebollizione circa duecento ml di acqua ed addizionare 3 cucchiai di sale. Infine, il mix dovrà essere versato nelle tubature e lasciato in posa per circa 12 ore.

Impostazioni privacy