La soluzione per problemi di ansia e depressione che non tutti conoscono: migliora anche lo stato di salute

L’ansia è un disturbo che interessa sempre più persone e non bisogna sottovalutare, anzi imparare ad affrontare nel migliore dei modi.

Un problema di cui soffrono molti e che può essere davvero invalidante in alcuni casi. Non si riesce ad uscire da questa situazione o comunque si pensa di non poter riuscire a farlo. Ma le cose non stanno proprio così. Anzi, è possibile contrastare piano piano questa problematica con i giusti escamotage.

Rimedio per l'ansia
La soluzione ai problemi di ansia e depressione che nessuno conosce – galleriaborghese.it

Tra le soluzioni meno note, alcune ricerche confermerebbero che smettere di fumare sarebbe il giusto compromesso per evitare di soffrire d’ansia e altri disturbi più gravi come la depressione. Sono stati analizzati i dati dell’Evaluating Adverse Events in a Global Smoking Cessation Study (EAGLES), uno studio condotto su 4.260 partecipanti tra il 2011 e il 2015.

Smettere di fumare per stare meglio e non soffrire di ansia e depressione

Molti si giustificano con il fatto che fumare aiuti ad alleviare lo stress. Si parla tanto di sensazioni positive, gestualità a cui non si può fare a meno. Ciò che spaventerebbe maggiormente i fumatori è perdere quel benessere derivato proprio dall’accendere e spegnere una sigaretta. Ed è qui che devono assolutamente intervenire tutti gli operatori sanitari.

Il fumo causa ansia e stress bisogna smettere
Il fumo provoca ansia e stress – galleriaborghese.it

Il tabagismo ha troppe controindicazioni in gioco per la salute. Pertanto non bisognerebbe avere paura di non riuscire a smettere di fumare, quanto capire l’importanza di un tale cambiamento, decisamente positivo per la salute. Il fumo, secondo gli studi, darebbe un beneficio immediato ad ansia e stress. Ma questa sensazione è effimera e non durerebbe che pochi minuti.

Sarebbero stati riscontrati miglioramenti nei confronti dell’insorgenza di ansia o sintomi depressivi in chi ha smesso di fumare per almeno 15 giorni. Una percentuale che sale con una cessazione più lunga sia per quanto riguarda il punteggio riferito all’ansia sia per la depressione. Il senso di benessere che si prova quando si smette di fumare e poi si ricomincia è dato dall’astinenza.

Per questo uscire dal tabagismo non è facile e bisogna, in alcuni casi, far riferimento ad uno specialista per una terapia cognitiva o farmacologica. Il fumo è la causa di molti mali e tra questi ci sono anche ansia e stress. Non solo, malattie cardiocircolatorie, maggiore possibilità di ictus, infarto, cancro ai polmoni, problemi respiratori e ormonali. Smettere di fumare, inoltre, fa bene anche a familiari, conoscenti e tutti coloro che sono costretti al fumo passivo.

Impostazioni privacy