La Ferrari ora sogna ad occhi aperti: l’annuncio cambia tutto

Mancano tre settimane ai primi test stagionali in Formula 1 e i tifosi della Ferrari tornano a sognare: il 2024 potrebbe essere un anno diverso

A fari spenti, così era cominciata la stagione 2023 per la Ferrari. Quella dei grandi cambiamenti che hanno prodotto l’arrivo di Frederic Vasseur come team principal ma anche una monoposto che non passerà alla storia. Ora però soffia un vento diverso. E un recente annuncio conferma tutto.

Ferrari annuncio prestazioni Marc Gené
Charles Leclerc e Carlos Sainz stanno per tornare in pista con la Ferrari (Ansa) – Galleriaborghese.it

In realtà l’ultimo di una lunga serie, partita con quelli che tutti i tifosi aspettavano. La firma che Charles Leclerc ha messo sul contratto per il prolungamento con la Ferrari a tempo indeterminato. Diciamo per i prossimi 5 anni, gli stessi che lo hanno legato a Maranello dal 2019 a oggi.

Una formula leggermente diversa da quella spuntata la scorsa estate quando erano emerse le prime indiscrezioni. Il monegasco rimarrà in rosso almeno fino al 2027, ben oltre l’introduzione dei nuovi motori e regolamenti. Ma in realtà se non deciderà di andarsene, potrà restare anche i due anni successivi.

Un contratto poi decisamente più vantaggioso di quello attuale, pari a 24 milioni di dollari. Nel nuovo accordo si partirà da una cifra vicina ai 35 milioni, per salire negli anni successivi e arrivare vicino a quello che guadagna Max Verstappen in Red Bull, ovvero ben 55 milioni di dollari.

Un annuncio che era atteso da tempo, arrivato ben prima della presentazione ufficiale per la nuova monoposto. E adesso tutti aspettano anche il rinnovo ufficiale di Carlos Sainz che dovrebbe arrivare comunque prima di quella data.

Ferrari, l’ultimo annuncio è quello che i tifosi aspettavano

Ora però tutta l’attenzione si sposta sul D-Day. Il 13 febbraio a Fiorano sarà svelata la nuova Rossa e adesso sappiamo che si chiamerà SF-24. La spiegazione di Maranello è semplice. Da quando è partita l’era ibrida nella Formula 1 è nata anche la sigla SF, cioé Scuderia Ferrari, seguita sempre dall’anno della stagione in corso.

Un nome che aveva debuttato sulla SF15-T del 2015, quindi il secondo anno dell’era ibrida in F1, ed è stato abbandonato solo nel 2022. Un anno nel quale la monoposto di F1 era stata chiamata F1-75 per celebrare i 75 anni di attività dell’azienda nel mondo delle corse.

Il primo contatto vero dei due piloti con la nuova Ferrari avverrà il giorno dopo con 200 chilometri sempre a Fiorano per il filming day. Il primo esame vero però sarà quello con i test pre stagionali in programma sulla pista di Sakhir, in Bahrain, dal 21 al 23 febbraio.

Ferrari annuncio Marc Gené prestazioni monoposto 2024
Ferrari, è arrivato un annuncio incoraggiante per i tifosi (Ansa) – Galleriaborghese.it

Nel 2023 era stato l’inizio della fine, perché la Ferrari fin da subito aveva mostrato limiti strutturali che si è portata dietro per il resto della stagione. Oggi però l’aria che si respira a Maranello è decisamente diversa e cresce un certo ottimismo.

L’ha confermato anche Marc Gené, da una vita in Ferrati come pilota e collaudatore. Intervenuto al Galà del Mundo Deportivo ha confessato le sue sensazioni decisamente positive: “Dopo aver visto i dati del simulatore sono molto diverse anche se dobbiamo ancora aspettare di vedere la macchina in pista e poi nel test in Bahrain”.

Parole che confermano un cambiamento in atto quelle di Gené. Basterà per insidiare la Red Bull ? Presto per dirlo. Gené – lo ricordiamo – commenta la Formula 1 su Sky insieme a Leo Turrini. Quest’ultimo, in un recente editoriale, ha auspicato che la nuova Ferrari possa imporsi in una serie di GP senza tuttavia avere reali possibilità di vittoria del Mondiale.

Impostazioni privacy