La “cloud skin” fa impazzire le star: nuovo metodo per una pelle vellutata

È “cloud skin” mania: l’effetto pelle vellutata come una nuvola spopola fra le star. Ecco che cos’è e come si realizza.

Spopola sul web una nuova tendenza: è la cloud skin, ovvero la skincare che promette sulla pelle un effetto morbido e quel candore tipico di una nuvola. “Texture vellutata ed un finish opaco dall’effetto cashmere” ha spiegato Amanda Bell, global director of Brand Education and Artistry di Pixi.

Cloud skin, cos'è e come ottenere l'effetto
La cloud skin spopola tra le star – galleriaborghese.it

Rientra a buon diritto fra le skincare più amate proprio per l’effetto che è in grado di donare alla nostra pelle. A differenza della glazed skin, che si caratterizza per donare alla pelle un effetto super luminoso, lanciato da Hailey Bieber, la cloud skin si caratterizza per il risultato opposto: ovvero una pelle super idratata, morbida ma dall’effetto opaco. Questa è adatta a tutti i tipi di cute e realizzarla è davvero semplicissimo. Vediamo come fare.

Cloud skin, pelle morbida come nuvola: come ottenerla con due semplici prodotti, gli step fondamentali

Da dove partire per realizzare la cloud skin? Anche in questo caso è necessario seguire una serie di passaggi per ottenere una pelle morbida e vellutata come una nuvola.

Cloud skin, come ottenere l'effetto
Come riprodurre la cloud skin – galleriaborghese.it
  • Esfoliare per bene la pelle al fine di eliminare cellule epiteliali morte;
  • Utilizzare una crema super idratante che miri a rendere la pelle morbidissima e super nutrita;
  • Almeno una volta alla settimana eseguire una maschera viso rimpolpante ed elasticizzante che sia in grado di rendere la pelle del viso tonica.

Anche il makeup vuole la sua parte. La parola d’ordine è: opacizzare! Di fatti, tutti i prodotti che in questo caso dovranno entrare a far parte del nostro beauty devono essere effetto mattificante così da minimizzare i pori e distendere la pelle. Ed in questo caso la combo ideale per realizzare l’effetto ‘cloud skin’ è quella data da primer e fondotinta.

Il primer dalla texture opacizzante mira a levigare la pelle e ad opacizzare per eliminare quell’effetto pelle lucida che in questo caso non serve. Con un pennello andiamo a stendere sul viso un fondotinta effetto matte che dona alla pelle un risultato vellutato.

Coloriamo le guance con un blush che ben si intoni con il colori del nostro incarnato. A contribuire a rendere la pelle morbida dall’effetto vellutato è soprattutto la cipria: preferire quella trasparente così da non appesantire il colorito. L’applicazione della cipria deve essere l’ultimo step, pertanto attendiamo che il fondotinta sia ben asciutto sulla pelle così da non trasferire altrove il prodotto.

Impostazioni privacy