In questo paese puoi vivere da ricco con la pensione Italiana: la scelta di molti connazionali

Per vivere da nababbi con la pensione italiana si deve andare in questo paese: questa è la scelta di molti nostri connazionali.

È sempre più comune sentire di italiani che, in cerca di una migliore qualità della vita, traslocano in un Paese estero per godersi la pensione senza le strette tassazioni italiane. C’è un luogo in particolare che sta diventando una destinazione molto ambita per chi desidera vivere da ricco con una pensione italiana.

dove vivere con la pensione italiana
Il paese in cui gli italiani vogliono godere la pensione Galleriaborghese.it

Scopriamo insieme cosa rende questa scelta così attraente e le ragioni dietro questo esodo di connazionali alla ricerca di una vita più serena all’estero.

Pensionati italiani all’Estero: la scelta della nuova frontiera

L’Albania si erge come un’inaspettata destinazione per i pensionati italiani desiderosi di godere appieno della propria pensione, lontano dalle strette tassazioni. Con il Portogallo che ha annunciato la fine delle esenzioni fiscali per i pensionati stranieri dal 2024, l’Albania ha attirato l’attenzione come una delle mete più ambite. Parlando con Carmine Iampietro, presidente dell’Associazione Pensionati Albania (Apia), ho approfondito i motivi di questa crescente tendenza e i pro e contro che questa scelta comporta.

dove vivere con la pensione italiana
La nuova frontiera per i pensionati italiani: vivere in Albania Galleriaborghese.it

L’Albania ha recentemente destato interesse tra i pensionati italiani, offrendo una prospettiva interessante: la possibilità di soggiornare come pensionati e godere della pensione senza alcuna tassazione. Questo ha generato una curiosità crescente verso questa destinazione balcanica.

Secondo Carmine Iampietro, presidente dell’Apia, l’Albania è diventata una meta allettante soprattutto per il fatto che permette ai pensionati di percepire la pensione senza doverla tassare, una peculiarità non trascurabile considerando il contesto fiscale italiano. L’attrattiva è evidente anche dal lato economico: il costo della vita in Albania risulta notevolmente inferiore rispetto a molte regioni dell’Italia settentrionale, con un risparmio stimato attorno al 40%.

Questa crescente popolarità dell’Albania tra i pensionati italiani ha una sua storia. Iampietro rivela che tutto ebbe inizio nel 2016 quando, scoprendo l’esistenza di una convenzione bilaterale tra l’Italia e l’Albania (convenzione numero 175), capì che avrebbe potuto richiedere il permesso di detassazione per godere della pensione lorda in Albania. Questo particolare accordo stabilisce che i cittadini paghino le tasse nello Stato di residenza. Tale scoperta spinse Iampietro a intraprendere una serie di azioni, risultando nella possibilità di percepire la pensione lorda in Albania dal 2017 in poi.

Tuttavia, c’era ancora un’ostacolo da superare: il permesso di soggiorno per i pensionati. Fondando l’Associazione Pensionati Albania (Apia) nel 2018 insieme ad altri pensionati, si impegnò affinché i pensionati italiani potessero trasferirsi in Albania senza dover necessariamente possedere una proprietà o lavorare nel Paese. Il loro sforzo portò a una proposta di legge approvata dal governo albanese nel 2021, che consentì ai pensionati italiani di risiedere nel Paese.

Iampietro sottolinea i vantaggi di questa scelta, oltre al risparmio economico. La tranquillità sociale, la mancanza di microcriminalità e un sistema sanitario accessibile sono tra i fattori che contribuiscono all’attrattiva dell’Albania per i pensionati. Tuttavia, ammette che il Paese, pur in crescita, presenta ancora sfide legate al senso civico e alla pulizia delle strade.

Impostazioni privacy