Il prodotto per il bagno più pericoloso per i bambini: la risposta vi sorprenderà 

I nostri bambini sono al sicuro negli ambienti di casa? E cosa dire del bagno? Ebbene, c’è un prodotto a cui dobbiamo prestare particolare attenzione.

Sono dati assai recenti, risultato di un’indagine svolta da un team di ricercatori del centro pediatrico Tripler Army Medical Center alle Hawaii negli Stati Uniti. Diretto dal dottor Brandon L. Rozanski, il team ha analizzato 30.839 ustioni e 1.050 visite di emergenza in un arco di tempo complessivo di dieci anni, per infortuni occorsi a bambini ed a giovani di età inferiore ai 24 anni. 

prodotto bagno pericoloso bambini
L’indagine è stata svolta da un team di ricercatori Galleriaborghese.it

La domanda alla base dello studio: qual è lo strumento di casa che risulta maggiormente pericoloso per bambini e ragazzi? Ebbene, il risultato non ha lasciato alcun dubbio. Ed è piuttosto sorprendente, forse ben lontano da quello che la maggior parte dei genitori, non soltanto statunitensi, possano immaginare.

Il risultato dello studio hawaiano: ecco lo strumento di casa più pericoloso per i bambini

Tutto ciò che c’è in casa diventa un potenziale pericolo, anche grave per lesioni, contusioni, bruciature, tagli e soffocamenti dei nostri figli. Soprattutto in tenera età, quando ancora gattonano o quando le loro capacità di coordinazione e movimento, nonché di attenzione e di discernimento, sono ancora poco sviluppate. Ma andiamo a svelare il risultato. L’oggetto più pericoloso in casa è l’arriccia capelli e anche i bigodini.

Ebbene, potrà apparire bizzarro, eppure ben il 97,4% degli infortuni, che significa quasi la totalità, sono stati causati proprio dai bigodini e dagli arriccia capelli. Ed il dato risulta ancora più interessante se consideriamo che lo studio è cominciato nel 2013 e terminato nel 2022: dunque si tratta di una vera e propria costante, non di un trend passeggero.

prodotto bagno pericoloso bambini
Lo studio è stato avviato nel 2013 e concluso nel 2022 – Galleriaborghese.it

Perché ciò accade? “Gli strumenti elettrici per lo styling dei capelli – ha dichiarato il dottor Rozanski – possono raggiungere temperature fino a 450º Fahrenheit in pochi minuti, creando potenziali situazioni di ustioni involontarie sia per l’utente del dispositivo sia per gli astanti circostanti”. E la platea più a rischio è risultata quella dei bambini sotto i 10 anni di età, che compone ben il 68% del totale di infortuni.

Di questi, il 65.1% sono bimbe e ragazzine ed il 72.3% delle ustioni si sono verificate in casa. Ed a riguardo, il dottor Rozanski ha poi concluso: “I medici hanno un’opportunità unica di fornire una guida preventiva mirata ad educare le famiglie sui rischi legati all’uso quotidiano degli strumenti elettrici per lo styling dei capelli. Oltre a sottolineare l’uso adeguato all’età con e senza la supervisione dei genitori”. Insomma: attenzione estrema a non lasciare questi apparecchi incustoditi ed alla portata dei bambini.

Impostazioni privacy