Il Milan adesso trema: “I matrimoni si fanno in due”

Futuro in bilico per un leader del Milan, le parole non lasciano più dubbi: in estate potrebbe lasciare i rossoneri

Il Milan si sta giocando il proprio presente e anche il proprio futuro. Arrivati a febbraio, i rossoneri non hanno più grossi margini d’errore. Devono cercare di vincere ogni partita per provare a coltivare ancora una remota ambizione scudetto.

Milan addio Giroud dichiarazioni procuratore
Un top player può lasciare il Milan: le ultime (Ansa) – Galleriaborghese.it

Intanto, però, sul fronte mercato continuano le manovre del club per rinforzare la rosa. E tra un sondaggio e l’altro, una notizia potrebbe cambiare radicalmente gli scenari per il futuro rossonero: un leader della rosa potrebbe essere ormai ai saluti, e non solo per propria volontà.

Le manovre principali del mercato del Milan per la prossima estate riguardano l’attacco. Da tempo il club rossonero è alla ricerca di una prima punta che possa diventare il titolare inamovibile della squadra in una stagione che dovrà essere di grande rilancio delle proprie ambizioni dopo il parziale flop di quest’anno, soprattutto in Champions.

Lo spessore, a livello di curriculum, del futuro attaccante probabilmente dipenderà però anche dal futuro di chi attualmente è ancora al centro del progetto rossonero e gradirebbe poterci rimanere anche il prossimo anno. Ma i matrimoni si fanno in due, e non è detto che la sua volontà possa risultare decisiva per il prosieguo della sua avventura in rossonero.

Milan, il top player è ai saluti: l’annuncio spiazza i tifosi rossoneri

Tra i calciatori rossoneri, Rafael Leão è sicuramente uno dei più corteggiati. Fresco di rinnovo firmato solo lo scorso anno, il portoghese potrebbe immaginare un futuro lontano da Milano in caso di proposta choc da parte di una big europea. Per il momento le sue intenzioni sono però di rimanere in rossonero ancora a lungo, e il club non ha alcuna voglia di privarsene.

Discorso diverso per l’altro top player dell’attacco, autentico trascinatore nella stagione dello scudetto e anche della cavalcata in Champions dello scorso anno, Olivier Giroud, sulla cui permanenza in rossonero si affolla più di un’ombra. Ciò che accadrà non dipenderà infatti solo dalla sua volontà.

Giroud dichiarazioni procuratore addio Milan
Addio Milan, Giroud ai saluti: l’annuncio (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Lo ha confermato, ai microfoni di Si gonfia la rete su Radio CRC, il noto agente e intermediario dell’attaccante francese, Vincenzo Morabito. “I matrimoni si fanno in due, ma intanto credo che Olivier sarà decisivo in questo finale di stagione“, ha spiegato il procuratore, aggiungendo che Giroud a Milano sta benissim, ma che a questo punto della carriera deve tenere conto anche dei bisogni della sua famiglia.

Non sentendosi più perfettamente al centro del progetto, il centravanti campione del mondo nel 2018 potrebbe infatti anche scegliere di tentare un’ultima redditizia avventura, magari in Arabia Saudita o negli Usa, per cercare di monetizzare al massimo gli ultimi scampoli di carriera prima di cambiare completamente vita.

Fino al 30 giugno però darà tutto per la causa rossonera. E non è ancora detto che un finale di stagione in salita non possa far cambiare idea sia al calciatore che alla società.

Impostazioni privacy