Il figlio dello chef debutta in tv: è il più giovane conduttore in cucina, ma le polemiche non mancano

Ha 12 anni e promette di diventare una giovanissima star della TV perché condurrà da solo un programma di cucina: ecco chi è.

I cooking show sono uno dei segmenti più popolari e più redditizi della televisione degli ultimi anni: non è un caso quindi che vengano prodotti in continuazione nuovi programmi e nuovi format che parlino di cucina. Naturalmente questa rinnovata passione per le persone che cucinano e per i fornelli in generale non interessa soltanto l’Italia: si può parlare a tutti gli effetti di un fenomeno globale.

figlio chef conduce programma
Il figlio di uno chef condurrà un programma da solo – galleriaborghese.it

Questo significa che gli chef di tutto il mondo stanno diventando delle star e, a livello di successo, possono ormai gareggiare con attori e cantanti internazionali. Questa fama, però, a volte si diffonde a macchia d’olio a tutta la famiglia. Per esempio Matilda, figlia maggiore di Gordon Ramsey, ha già condotto un programma televisivo tutto suo e si sta costruendo una carriera da food influencer, chiaramente sfruttando (anche) la notorietà del padre.

Se le cose vanno così, e non c’è poi tanto da stupirsi, a fare notizia nel Regno Unito è la storia del figlio di un noto chef a cui è stato proposto di diventare a tutti gli effetti un baby conduttore televisivo, ed è scoppiata la polemica.

Buddy Oliver: conduttore a 12 anni

Si chiama Buddy Oliver ed è il figlio di Jamie Oliver, un famosissimo chef britannico che da almeno un decennio lavora costantemente in televisione e che potremmo paragonare, per fama e successo presso il pubblico, al nostro Antonino Cannavacciuolo.

Il bambino che condurrà un programma di cucina da solo
Jamie Oliver è il padre di Buddy (Instagram @jamieoliver) – galleriaborghese.it

Negli scorsi anni Buddy è comparso nei video social del padre, aiutandolo nella realizzazione di diverse ricette e mostrando il suo grande talento. Essendo un bambino bello, sveglio e perfettamente a suo agio davanti alle telecamere, Buddy è stato immediatamente notato dalle case di produzione televisiva, che hanno visto in lui una delle prossime baby star della televisione britannica.

Proprio a questo scopo al ragazzino è stato proposto di condurre un cooking show destinato ai bambini e senza il supporto del padre. Si tratterebbe quindi di un progetto completamente cucito su Buddy e affidato alla sua conduzione. Lo scopo sarebbe quello di insegnare a bambini e pre adolescenti a cucinare ma soprattutto a mangiare cibo sano, dunque sarebbe un programma di intrattenimento con uno scopo educativo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lanche&Co (@lanche.co)


Ovviamente non sono mancate le polemiche: è giusto che un bambino così piccolo venga già coinvolto in un progetto lavorativo così impegnativo e di così ampio respiro? Per il padre naturalmente non c’è alcun problema, ma di certo si tratterà di un periodo di super lavoro per Buddy, che dovrà conciliare gli impegni scolastici con quelli televisivi.

Impostazioni privacy