I cibi e i luoghi nei quali i microbiologi non mangiano mai: grosso allarme salute

Le tossinfezioni e intossicazioni alimentari sono un grosso problema per la salute pubblica, e spesso avvengono per ingenuità.

Mangiare del cibo contaminato, o non conservato correttamente, porta a numerosi rischi, e le manifestazioni delle intossicazioni alimentari possono variare da lievi a molto gravi. In particolare per i soggetti fragili, donne in gravidanza, bambini e anziani.

cibi e luoghi dove non mangiare
Per evitare intossicazioni sono questi i cibi e i luoghi da evitare Galleriaborghese.it

Per capire la portata del fenomeno, ricordiamo a titolo esemplificativo che ogni anno nel Regno Unito si verificano circa 2 milioni e mezzo di intossicazioni derivanti da alimenti, contaminati per lo più da virus o batteri. Per scongiurare il più possibile un’intossicazione alimentare è opportuno innanzitutto seguire regole igieniche a casa, quando si manipolano e cucinano i cibi. Spesso però le persone mangiano fuori e non hanno il controllo della situazione. Ecco i consigli degli esperti per auto tutelarsi e limitare i rischi.

Tossinfezioni e intossicazioni alimentari, cosa (non) fare per tutelare la propria salute

Esistono alcune condizioni in cui è molto più facile cadere in errore e andare incontro a intossicazione alimentare.

intossicazioni da cibo come evitarle
L’escherichia coli è un batterio che infetta spesso e volentieri il cibo – Galleriaborghese.it

Una di queste è la classica gita all’aperto, quando si organizza un pic nic o il barbecue. I rischi derivano nelle fasi di preparazione del cibo (a casa) e la rottura della catena del freddo quando il cibo viene portato all’aperto, e quando vi rimane. Inoltre quando siamo fuori casa non possiamo lavarci frequentemente le mani come a casa, e ciò aumenta il rischio. Infine, il cibo esposto può attirare insetti, che a loro volta possono infettare l’uomo con Escherichia Coli, Salmonella o altri batteri.

Un’altra occasione sociale, se così possiamo dire, durante la quale è facile intossicarsi è il classico pasto a buffet. I pericoli in questo caso risiedono nel fatto che cibi crudi, cotti, freddi e caldi si trovano vicini gli uni agli altri. E ovviamente l’alto numero di persone che tocca contenitori e posate non aiuta. Idem per quanto riguarda la contaminazione da polvere e da insetti, che non trovano ostacoli a “gettarsi” sul cibo.

Gli esperti poi evitano a prescindere di consumare determinati cibi poiché rischiosi, come ad esempio le ostriche. Purtroppo questo piatto “di lusso” può contenere numerosi germi e batteri, come norovorus e vibrio, in quanto per natura sono esseri “filtranti” e li accumulano nei loro tessuti. Le ostriche crude causano ogni anno centinaia di decessi per vibriosi, e non va meglio per quanto riguarda tutti i crostacei crudi in generale. Per fortuna con un’adeguata cottura si riesce a scongiurare il rischio.

Un altro alimento a cui fare molta attenzione sono le insalate in busta. Molto comode da comprare al supermercato, in realtà sono davvero pericolose per la salute. Purtroppo una croccante lattuga imbustata può essere contaminata da Salmonella, Listeria ed Escherichia Coli.