Hai sempre sbagliato a scegliere il correttore giusto: il “segreto” che i make up artist non amano svelare

Uno dei prodotti che nel proprio beauty case non può mai mancare è senza dubbio il correttore. Ecco come scegliere quello giusto.

La sveglia della maggior parte delle persone suona al mattino presto, e da quel momento in poi si può dire che una nuova giornata sia ufficialmente iniziata. Dopo una ricca colazione, dunque, ci si prepara, e uno dopo l’altro, si affrontano tutti gli impegni quotidiani. Questa è una routine che si ripete sistematicamente, ed è normale che, da un certo momento in poi, la stanchezza inizi a farsi sentire e vedere.

Correttore come scegliere quello giusto
Come scegliere il gusto correttore – Galleriaborghese.it

Ebbene sì, perché oltra a sentirci spossati e senza forze, quando siamo stanchi il nostro corpo ci invia anche dei segnali estetici, tra cui vi è anche la comparsa delle occhiaie. Quando guardandoci allo specchio notiamo la loro presenza, cerchiamo subito di coprirle con l’utilizzo di un buon correttore. Ma come scegliere il prodotto giusto? Come fare a capire quale sia il colore del correttore da applicare in base al proprio tipo di carnagione e, ovviamente, di occhiaie? Il trucco per individuare quale sia il prodotto giusto fortunatamente esiste, ed è anche molto facile da memorizzare. Ecco, a tal proposito, tutto quello che c’è da sapere.

Il correttore perfetto: ecco come sceglierlo

Quando ci si reca nei negozi ad acquistare i prodotti di make up, l’aspetto sul quale in genere si nutrono più dubbi è sempre quello inerente alla colorazione. Anche per ciò che concerne il correttore esiste lo stesso problema, per questo è molto importante, per prima cosa, individuare quale sia l’esatta tonalità della nostra carnagione e, di conseguenza, anche delle occhiaie. Per fare ciò, serve solamente uno specchio e una stanza ben illuminata dalla luce naturale. In mancanza di essa, meglio utilizzare una lampadina bianca.

Correttore come scegliere quello giusto
La scelta della colorazione del correttore Galleriaborghese.it

A questo punto, non ci resta che osservare attentamente l’angolo interno degli occhi. Se il colore della nostra carnagione è neutro, le occhiaie, in genere, risultano essere verdi, mentre chi possiede una carnagione molto chiara può ritrovarsi ad avere delle occhiaie tendenti al viola. E infine, coloro i quali hanno un colorito più olivastro, è facile che assistano alla comparsa di occhiaie dal colore blu.

Una volta individuato il colore delle occhiaie, per scegliere la giusta tonalità del correttore da applicare basta seguire la teoria del cerchio di itten che, per chi non lo sapesse, si basa proprio sui colori complementari. Se le occhiaie che compaiono sul nostro viso sono sulle tonalità del blu o del viola, possiamo provvedere alla copertura di esse utilizzando un correttore color albicocca, ovvero, tra il giallo e l’arancione.

Se le nostre occhiaie tendono al verde, invece, meglio utilizzare un correttore tendente al rosso che richiami le nuance del color pesca. Chi ha poche occhiaie, invece, ma desidera comunque ricreare intorno agli occhi un effetto coprente, può affidarsi al classico correttore beige.

Impostazioni privacy