Gratta e Vinci, come fare per riconoscere quello vincente: la verità non è così scontata

Vincere al Gratta e Vinci è il sogno di molti. C’è un modo scientifico per riuscirci? Non crederete alla risposta.

Sul web girano tante notizie in merito a come aumentare le probabilità di vincere al Gratta e Vinci. Cosa ci sarà di vero? Vediamo insieme come stanno le cose realmente.

Come vincere al Gratta e Vinci
È possibile aumentare le probabilità di vincere? Galleriaborghese.it

Vincere una cifra da capogiro al Gratta e Vinci è il sogno di tutti. Il denaro di certo non fa, da solo, la felicità ma sicuramente permette di arrivare alla fine del mese con un po’ più di tranquillità e meno affanno. Per questa ragione ogni giorno, nel nostro Paese, vengono venduti migliaia di tagliandini di vario tipo.

Ma non solo: quasi tutti quelli che acquistano i Gratta e Vinci con una certa frequenza, cercano ossessivamente su Internet un modo per aumentare le probabilità di trovare il biglietto vincente. E sul web, in effetti, le teorie spopolano. Alcune, addirittura, si baserebbero su teorie matematiche. Ma in tutto questo cosa c’è di vero?

Gratta e Vinci: come trovare il biglietto giusto

Una vincita plurimilionaria al Gratta e Vinci è il sogno della gran parte delle persone. In effetti avere così tanti soldi può togliere tante preoccupazioni e tanti affanni. Sul web, ormai da tempo, spopolano varie tesi su come aumentare le possibilità di vincere.

Come trovare il Gratta e Vinci vincente
Teorie su come vincere al Gratta e Vinci Galleriaborghese.it

Una delle teorie più diffuse è quella delle macchie. Secondo questa teoria i biglietti vincenti si distinguerebbero per delle piccole imperfezioni, delle piccole macchie che ben pochi sono in grado di vedere poiché quasi microscopiche.  Un’altra teoria che ha preso piede in tempi più recenti è quella del numero seriale: i Gratta e Vinci fortunati avrebbero un numero di serie compreso tra due numeri ben specifici. Dunque,  in teoria, bisogna acquistare quanti più biglietti possibili con determinati numeri di serie per aumentare le probabilità di diventare ricchi.

Infine, i più cervellotici, propongono la teoria delle probabilità che si basa su un calcolo statistico: ogni tot Gratta e Vinci venduti c’è quello vincente. La teoria è affascinante peccato che la statistica non sia una scienza esatta: la statistica non è la matematica. Ma alla fine, tra tutte queste teorie, ce ne è una vera? Assolutamente no. È impossibile sapere a priori quali sono i Gratta e Vinci vincenti e non c’è nessun modo per aumentare le probabilità di avere una vincita.

L’unica cosa che si può fare è puntare su quei biglietti che il Monopolio ha indicato come i biglietti con maggiori probabilità di vincita. Ad oggi, il primato spetta al Miliardario Mega con un biglietto vincente ogni 3,46 venduti. Ancora più importante è non passare le proprie giornate ad acquistare questi biglietti sperando in una svolta: il rischio è quello di diventare dipendenti e finire sul lastrico.

Impostazioni privacy