Giovanni Allevi, l’annuncio sul tumore pochi giorni dopo Sanremo: tutti in lacrime

L’intervento di Giovanni Allevi a Sanremo è stato sicuramente uno dei più toccanti e subito dopo è arrivato l’annuncio sul tumore.

Momenti veramente difficili per il musicista che ha dovuto affrontare non solo una diagnosi molto pesante ma anche la dura conseguenza di non potersi più esibire e quindi di non lavorare a contatto con il suo pubblico.

Giovanni Allevi annuncio tumore
L’annuncio sul tumore di Giovanni Allevi/foto Ansa (galleriaborghese.it)

Il ritiro dalle scene e la terapia sono durati a lungo ma per fortuna il palco dell’Ariston ha segnato il suo ritorno ufficiale, con un discorso sulla vita, sul tempo e anche sulla malattia che ha offerto spunti di riflessione veramente importanti.

Giovanni Allevi, l’annuncio sul tumore dopo Sanremo

L’ematologo Claudio Cerchione, dirigente medico e ricercatore all’Ematologia dell’Istituto Scientifico Romagnolo per la cura dei tumori di Meldola, è stato intervistato dalla redazione di Cityrumors.it e ha offerto un quadro chiaro sull’andamento della malattia e anche su quelle che sono le relative aspettative di vita.

Giovanni Allevi Sanremo lacrime
Come sta oggi Giovanni Allevi (galleriaborghese.it)

Si tratta, come spiegato, di una malattia curabile ma non guaribile, che tende quindi a cronicizzare. Questo non vuol dire che sia qualcosa necessariamente di negativo in quanto di fatto si ottiene la gestione prolungata nel tempo e quindi la possibilità di riprendere molte attività. Oggi ci sono farmaci degni di nota oltre a quelle che sono le terapie più note come la chemio che consentono lunghi periodi di remissione. Il mieloma multiplo è una patologia con cui si moriva in precedenza, con percentuali molto elevate ma che oggi è gestibile e questo offre anche un faro di speranza per il futuro, perché la ricerca continuerà a fare passi avanti.

I sintomi sono spesso legati a dolore osseo localizzato, fratture improvvise e inspiegabili e anemia. Come per le altre patologie la speranza è sempre quella di riuscire a prevenire la malattia e non solo trovarne la cura adatta. Individuare la stessa sul nascere consente infatti di poter avere grandi benefici in termini di ripresa. Il Professore, nel corso della sua intervista, ha chiarito anche le differenze tra il mieloma multiplo e la leucemia, patologia a carico del sangue.

Questo annuncio è importante non solo per avere un riscontro medico da parte di un professionista ma anche per chiarire qual è effettivamente la condizione attuale di Giovanni Allevi. Molti si sono chiesti infatti se fosse in ripresa, guarito o se fosse in terapia. Come spiegato dal Professore dunque una volta raggiunta la stabilità quindi si può controllare il tutto anche a lungo termine e quindi auspicare in una buona qualità della vita.

Impostazioni privacy