Gerard Depardieu, la verità sulle molestie è molto peggio di quel che si pensava

Nuove accuse di molestie sessuali emergono su Gerard Depardieu: la verità è peggio di quello che si pensava.

L’attore Gérard Depardieu, accusato di violenza sessuale, è adesso al centro di una nuova bufera che riguarda proprio la questione delle molestie. Quello che è accaduto pare sia stato molto peggio di quello che si pensava e che è stato raccontato fino ad ora.

gerard depardieu accuse molestie
Gerard Depardieu e le accuse di molestie. Foto: Ansa – galleriaborghese.it

Sono stati turbolenti gli ultimi mesi per Gerard Depardieu infatti l’attore ha ricevuto diverse accuse di violenza sessuale da 17 donne, dal 2004 al 2022. Secondo quanto ha riportato il quotidiano francese Mediapart quindi la situazione dell’attore sarebbe molto peggiore di quella ipotizzata fino ad ora. Proprio recentemente un’altra attrice ha denunciato le molestie subite nel film Disco del 2007 sostenendo che il comportamento del divo sia stato ingovernabile. Ma ecco cosa emerge solo ora.

Gerard Depardieu accusato di molestie sessuali: ecco la verità

Una vicenda molto dolorosa quella dell’accusa di molestie sessuali, che va ben oltre questo. La leggenda del cinema francese è infatti stata accusata di questo reato da almeno 17 donne. Le loro confessioni sono diverse e vanno dalle violenze allo stupro. Una delle sue accusatrici, Emmanuelle Debever, nel 2019 con un post su Facebook racconto le violenze che fu costretta a subire nel 1982 quando i due girarono sul set del film Danton. Allora lui era già una star mentre lei solo una promessa del cinema e aveva appena 19 anni. Dopo quella esperienza abbandonò del tutto l’idea di fare carriera in questo mondo e proprio in questi ultimi giorni si è tolta la vita.

gerard depardieu accuse molestie
Depardieu è in una situazione spinosissima. Foto: Ansa – galleriaborghese.it

Emmanuelle si è tolta la vita gettandosi nella Senna lo stesso giorno in cui il canale televisivo France 2 trasmetteva un documentario-inchiesta sul caso Depardieu. Nonostante queste possano essere solo coincidenze mettono assolutamente i brividi infatti nel 2019 scoppiò lo scandalo e poi seguirono le sue parole. Il divo del cinema otteneva proprio in quegli anni una prima archiviazione dalle accuse di molestie fatte l’anno prima dall’attrice Charlotte Arnould.

Dopo aver appreso la notizia però Emmanuelle scrisse delle molestie che ella stessa subì durante la registrazione del film. “Il mostro sacro si era abbandonato a molte cose durante le riprese…Approfittando dell’intimità all’interno di una carrozza. Facendo scivolare la sua grossa zampa sotto le mie sottovesti, dicendo di farlo per avvicinarsi più a me. L’ho messo al suo posto”Trovarono la forza di parlare altre collaboratrici e attrici che avevano lavorato con l’attore, ma per conoscere la verità giudiziaria ci vorrà ancora del tempo.

L’attore, di fronte a queste pesantissime accuse, ha abbandonato la Francia prendendo casa in Belgio. Forse per sfuggire all’immagine del divo decaduto nonostante le sue care amicizie importanti come quella con il presidente russo Putin. Ora per il momento, a 74 anni, se le indagini dovessero portare a un processo, rischia fino a 15 anni di carcere.

Impostazioni privacy