Federica Pellegrini, la confessione sulla malattia: nessuno sapeva quanto stava male in quel periodo

Le rivelazioni sulla malattia lasciano i suoi tantissimi fan senza parole, per Federica Pellegrini affrontarla non è stato facile.

Federica Pellegrini ha conquistato importantissimi successi nel corso della sua stimata carriera, in passato però ha dovuto affrontare momenti molto delicati. In quel periodo nessuno sapeva quanto stava male, della malattia ne ha parlato nel suo ultimo libro ‘Oro’, pubblicato lo scorso maggio.

Federica Pellegrini confessione malattia
Federica Pellegrini in posa (Foto Instagram @kikkafede88) Galleriaborghese.it

L’ex nuotatrice ha raggiunto traguardi incredibili, negli anni infatti è diventata sempre più famosa e amata, anche se le critiche non sono mai mancate. In più occasioni ha fatto sapere di aver spesso ricevuto commenti sessisti e pieni di insulti, lei però non ha mai dato troppa importanza a ciò che le dicono. Oltre che per il suo talento la ‘Divina’ ha fatto spesso parlare di sé anche per la sua vita privata, in passato è stata legata sentimentalmente a diversi personaggi noti come Luca Marin e Filippo Magnini, da qualche anno il suo cuore batte per Matteo Giunta.

Inizialmente i due hanno preferito mantenere il più stretto riserbo sulla loro relazione, per evitare interferenze tra carriera e vita privata. Sono però usciti allo scoperto dopo che Federica Pellegrini ha annunciato il suo ritiro, lo scorso anno sono convolati a nozze e tra pochi mesi diventeranno genitori per la prima volta.

Federica Pellegrini parla della malattia, è stata davvero male ma nessuno lo sapeva

Nel suo libro la campionessa ha rivelato di aver fatto i conti con la bulimia molti anni fa, si era da poco trasferita a Milano e non riusciva ad accettare il suo fisico, si vedeva troppo formosa.

Federica Pellegrini confessione malattia
Federica Pellegrini in posa sorride (Foto Instagram @kikkafede88) Galleriaborghese.it

Senza nemmeno rendersene conto Federica Pellegrini si ingozzava di cibo tutto il giorno, la sera però i sensi di colpa la assalivano ed è per questo che prima di andare a dormire vomitava. Per lei vomitare era come ripulirsi la coscienza, un modo per metabolizzare il dolore. Ciò che ha affrontato era la bulimia, ma in quel momento lei non lo sapeva, la vedeva infatti come una soluzione e non come un problema. In questo modo poteva mangiare tutto quello che voleva e dimagriva senza fare sacrifici.

In quegli anni lei si vedeva un mostro perché la dismorfia non ti permette di vederti per come sei realmente ma esalta le insicurezze allo specchio. Col passare del tempo però è riuscita ad accettare il suo corpo e ha imparato a valorizzarlo, lasciandosi quel terribile periodo della sua vita alle spalle.

Impostazioni privacy