Esistono davvero cibi che prevengono i tumori: la scienza non ha più dubbi

Sono tante le persone che si chiedono se esistano realmente dei cibi che, se consumati regolarmente, possano prevenire i tumori: ecco la verità secondo la scienza.

La prevenzione è uno strumento fondamentale per combattere in maniera efficace i tumori. A tal proposito, in molti si chiedono se l’alimentazione possa svolgere un valido contributo in tal senso. In particolare, ci si domanda se esistano realmente dei cibi che aiutano a prevenire le malattie di natura oncologica.

Alimenti in grado di prevenire il tumore
Esistono alimenti in grado di prevenire il tumore? Ecco cosa dice la scienza – galleriaborghese.it

Di seguito, andremo ad approfondire nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere in merito all’alimentazione e al suo ruolo nella prevenzione di tumori. Iniziamo col dirvi che si tratta di informazioni molto utili che vi aiuteranno a comprendere nel dettaglio come intervenire per ridurre al minimo l’insorgere di malattie anche molto gravi.

Cibi che prevengono tumori, esistono davvero?

Come accennato sopra, in molti si chiedono se alcuni cibi siano in grado di prevenire i tumori. A tal proposito, bisogna dire che lo strumento della prevenzione ancora oggi risulta essere il più efficace e per questo è necessario non sottovalutarlo. In questo senso può rivelarsi estremamente utile l’alimentazione, in quanto a seconda dei cibi consumati è possibile ridurre la comparsa di malattie oncologiche. A tal proposito, bisogna sottolineare che ci sono alimenti più efficaci rispetto ad altri.

In primis, non può non essere citata l’importanza di consumare il pesce grasso e i cereali integrali. Nel primo caso, si tratta di un alimento ricco di omega3 che svolge una potente azione antinfiammatoria. Nel secondo caso, i cereali integrali si distinguono per l’elevato apporto di fibre e di sali minerali che contrastano gli stati infiammatori.

Cibi che prevengono i tumori, ecco cosa sapere
I cereali integrali aiutano a prevenire i tumori – galleriaborghese.it

Ancora, gli esperti consigliano anche di consumare adeguate quantità di bacche e frutta secca. Nelle prime rientrano ad esempio i mirtilli e i frutti di bosco che si caratterizzano per la presenza importante di antiossidanti, i quali svolgono un’azione fondamentale contro i radicali liberi. Questi, infatti, sono i principali responsabili dell’invecchiamento precoce delle cellule e dell’insorgere dei tumori.

Da non sottovalutare è anche la vitamina C che aiuta a favorire il benessere del corpo, prevenendo le infiammazioni. In riferimento invece alla frutta secca, gli esperti consigliano in particolare di prediligere il consumo di noci e mandorle, le quali influiscono in maniera importante sulla prevenzione dei tumori per via della potente azione antiossidante.

In particolare, alcuni studi hanno messo in luce che consumare regolarmente l’alimento riduce il rischio di comparsa di polipi precancerosi nel colon-retto o di cancro alla prostata. Alla luce di quanto appena detto è chiaro che tra i fattori di rischio che aumentano le probabilità di sviluppo dei tumori, rientra anche l’alimentazione. Ovviamente, è altrettanto vero che bisogna tenere conto anche di fattori ambientali e genetici, così come è ormai è stato appurato da innumerevoli studi scientifici.

Impostazioni privacy