“Eravamo sdraiati a terra e io sono stato investito”: l’agghiacciante racconto di Matteo Paolillo

Il celebre attore partenopeo è stato vittima di un terribile incidente: ecco cosa è accaduto davvero quel giorno.

Matteo Paolillo è uno degli attori emergenti degli ultimi anni. Il grande successo è arrivato con la serie televisiva Mare Fuori, in cui interpreta il giovane Edoardo Conte, detenuto nell’istituto penitenziario minorile del capoluogo campano insieme ai suoi amici. Ma Matteo non non solo si dedica alla recitazione: ha permesso a tutti di apprezzare le sue doti canore e di scrittura grazie ai brani diventati hit nazionali.

Il terribile incidente raccontato da Matteo Paolillo
Matteo Paolillo è stato vittima di un terribile incidente – Screenshot Instagram @matteopaolilloofficial – GalleriaBorghese.it

Classe ’95, l’attore è nato a Salerno e fin da bambino si è appassionato al mondo dello spettacolo. Il suo debutto in teatro è avvenuto all’età di 13 anni, quando è entrato a far parte di una piccola compagnia salernitana. A 18 anni ha scelto di trasferirsi a Roma per studiare recitazione al conservatorio teatrale di Gianni Diotajuti, spostandosi successivamente al Centro Sperimentale di Cinematografia, dove ha conseguito il diploma nel 2019.

Intanto ha avuto l’opportunità di ottenere un piccolo ruolo nella fiction Don Matteo, ma la svolta è arrivata solo nel 2020, quando ottiene altri ruoli importanti in film di un certo calibro. La vera notorietà l’ha raggiunta con il personaggio di Edoardo nella serie di Rai Play Mare Fuori: interpreta un ragazzo nato e cresciuto i un quartiere Forcella di Napoli e membro del clan dei Ricci.

Ma Matteo non è solo attore: ha anche pubblicato due album che hanno riscosso un buon successo, in cui è contenuta anche la sigla della serie che lo vede impegnato negli ultimi anni, ma che gli ha anche causato un terribile incidente che ha voluto condividere con i suoi fan.

Il racconto dell’incidente di Matteo Paolillo

Il 1° febbraio sarà trasmessa la quarta stagione di Mare Fuori su Rai Play, dove colpi di scena e suspense saranno gli ingredienti principali. Vedremo il personaggio di Sofia, la nuova direttrice dell’istituto penitenziario, interpretata da Lucrezia Guidone, ma molti personaggi sono gli stessi presenti dalla prima stagione.

Matteo Paolillo è stato investito dagli escrementi dei gabbiani
Durante le riprese i gabbiani hanno rubato la scena – Screenshot Youtube @SuperGuidaTV – GalleriaBorghese.it

Tra questi troviamo appunto Edoardo e Cardiotrap (interpretato da Domenico Cuomo). I tre attori hanno rilasciato un’intervista in cui hanno dato qualche informazione riguardo i loro personaggi, maturati e cresciuti, costretti a fare delle scelte importanti. “Edoardo è sempre stato conteso tra Carmela e Teresa. Quello che è cambiato è che questi due mondi che rappresentano la sua ambizione di vita si fanno sempre più distanti. Il fatto poi di essere stato ad un passo dalla morte cambierà qualcosa in lui, nascerà un’urgenza diversa” ha raccontato Matteo.

Nonostante il grande successo della serie, il “dietro le quinte” non è stato sempre facile. Si sono verificati degli incidenti che hanno messo a dura prova gli attori. L’interprete di Edoardo è stato vittima di una situazione simile, e ha voluto raccontarlo ai microfoni di SuperGuidaTV.

Era una scena in cui stavamo tutti sdraiati a terra e non potevamo muoverci. Durante le riprese è stato usato un drone. Ebbene, i gabbiani hanno iniziato a prendere di mira il drone e io sono stato investito dagli escrementi”. Domenico è intervenuto, spiegando cosa è accaduto negli istanti successivi: “Mi stavo sentendo male perché poi io e Artem [interprete di Pino, ndr] siamo scappati e in lontananza abbiamo visto Matteo che cercava di scappare sotto i colpi dei gabbiani”.

Impostazioni privacy