Enrico Brignano, la triste ammissione coinvolge i figli: “Il più grande errore…”

Nell’intervista rilasciata a Diva&Donna, Enrico Brignano si è confessato a cuore aperto soffermandosi soprattutto sul rapporto coi figli-

Girerà l’Italia nelle prossime settimane e per fermarsi a godere di momenti in famiglia non avrà molto tempo. La tournée estiva si prospetta di successo, è in partenza a metà agosto e i biglietti per quella autunnale sono in vendita – i fan più accaniti se li sono già accaparrati. Poi Enrico Brignano sarà tre volte al cinema con Da grandi per la regia di Fausto Brizzi, insieme a Luca e Paolo, in Una commedia pericolosa di Alessandro Pondi e a novembre nella pellicola di Neri Parenti Volevo un figlio maschio.

Il racconto commovente di Enrico Brignano: "I miei figli..."
Enrico Brignano a cuore aperto sui figli (Instagram @enricobrignano) – galleriaborghese.it

Lui di figlio maschio ne ha uno, Niccolò, mentre l’altra è Martina. Su di loro ha speso molte parole al miele, visto che lo stanno aiutando nei momenti più complicati, quando l’ansia morde alle caviglie: “Sono l’antidoto allo stress, al nervosismo. Li coccolo e mi passa tutto, il segreto è il contatto fisico perciò mi faccio abbracciare”.

Un legame fortissimo quello con i suoi piccoli, che però per rimanere tale deve passare dal suo cambiamento interiore. Sì, perché diventare padre lo ha trasformato, in meglio. Per l’attore è importante che entrambi abbiano un esempio da seguire, non un genitore di cui vergognarsi. È per questo che da quando sono venuti alla luce ha dovuto lavorare molto su sé stesso per diventare ciò che è oggi.

Brignano e il rapporto coi figli: “Sono cambiato per loro”

Alle domande di Gianluca Dotto ha risposto con schiettezza, senza troppi giri di parole. Ammette di aver subito una metamorfosi da quando nella sua vita sono comparsi, quasi per magia, i due figli: “Una volta prevaleva il lato selvaggio, intransigente. Oggi cerco di ammorbidirlo. Il momento migliore della giornata è tornare a casa e poter raccontare finalmente le favole a Martina, la più grande.

Enrico Brignano ammette: "Senza i miei figli sarei diverso"
Enrico Brignano festeggia 57 anni con la moglie Bianca e i figli (Instagram @enricobrignano) – galleriaborghese.it

E proprio per lei sta scrivendo un libro, che sarà pubblicato prossimamente per Einaudi. Il titolo, provvisorio, è Brignano alla lavagna: una raccolta di racconti che attinge da quelli che inventa per sua figlia: “Lei ha sei anni ed è in grado di leggere mentre Niccolò no. Lo faccio soprattutto perché ne ha bisogno per addormentarsi”. Ha dovuto ricorrere spesso alla fantasia per soddisfare le necessità di un’ascoltatrice esigente.

Reinventare le tragedie greche è la chiave per non annoiarla, visto che le storie tradizionali le sa già tutte a memoria. Per Brignano sono attimi intrisi di magia: “Arrivo stanco, la sua stanza è buia illuminata solo da una luce fioca. Capita che mi addormenti prima io. Poi lei mi chiama, mi sveglia e mi riporta al dovere”. Un rammarico per i figli tuttavia c’è: averli avuti troppo tardi.

Impostazioni privacy