Due mesi di silenzio sulle condizioni di Kate, la verità è peggio di quello che pensavamo

Dopo due mesi di silenzio sulle condizioni di Kate Middleton, viene fuori che la verità è anche peggiore di quello che si pensava.

Si torna a parlare di Royal Family, ma questa volta non per le condizioni di salute di Re Carlo, che stanno facendo preoccupare tutto il mondo, ma per quelle della Principessa del Galles, Kate Middleton. Da oltre due mesi, non appare in pubblico a seguito della sua operazione e la sua assenza dovrebbe andare avanti fino a Pasqua.

Kate Middleton salute
kate Middleton preoccupa tutti (Galleriaborghese.it )

Ma tra una indiscrezioni e l’altra, sono  tante le voci che vorrebbero la giovane in condizioni anche più gravi di quelle che si possono immaginare, anche se al momento non ci sono aggiornamenti: ricordiamo  infatti che Kensington Palace, aveva chiaramente fatto sapere di dire qualcosa in più, solo in caso di aggiornamenti significativi.

Nel podcast del Mirror, Pod Save The King , l’editore del Mirror Russell Myers ha detto: “Il Re ha preso una strada molto diversa rispetto alla Principessa del Galles, ha fornito aggiornamenti regolari. Evidentemente si sente abbastanza bene con se stesso per fare questo genere di cose”. Ma entriamo ancora di più nel dettaglio.

Kate Middleton, come sta davvero la Principessa del Galles

Insomma, degli aggiornamenti significativi sulla salute della Principessa del Galles non ci sono, ma uno degli esperti del settore, non può fare a meno di far notare, come le speculazioni anche in questo caso non mancano e sono davvero sempre all’ordine del giorno.

Kate Middleton, le sue condizioni sono più gravi del previsto?
Kate Middleton foto Instagram @katemiddleton -galleriaborghese.it

La verità è che non si può fare altro che attendere il tempo previsto e già comunicato del suo ritorno sulle scene, per capire davvero quali sono le condizioni di Kate Middleton, che a tale proposito non sta facendo altro che cercare di fare rispettare la sua privacy, come è giusto che sia. Un principio che di buon grado condivide con il marito, il Principe William e tutta la famiglia reale.

Gli viene concesso, o dovrebbe essere concesso, il diritto alla privacy in determinati frangenti e penso che tutti dovremmo riconoscerlo e questo vale sicuramente per il principe William che dice di avere ragioni personali” ha detto l’esperto nel suo podcast e ancora: “Non penso che il palazzo avrebbe voluto dare un aggiornamento su Kate e certamente hanno detto che non vogliono essere coinvolti in una telecronaca”.

Non si può fare altro che aspettare, una cosa è certa il Regno Unito, cosi come il resto del mondo, non vede l’ora di rivederla più in forma che mai.

Impostazioni privacy