Disturbo bipolare della personalità: cos’è, come si riconosce e come si cura la malattia che affligge i più giovani

Molte persone soffrono di disturbo bipolare della personalità, una grave malattia mentale che colpisce l’umore. Ecco tutto quel che c’è da sapere al riguardo. 

Il disturbo bipolare, un tempo chiamato depressione maniacale, è una condizione di salute mentale che provoca sbalzi d’umore estremi, con alti e bassi emotivi (si parla rispettivamente di mania o ipomania e depressione). Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), circa 40 milioni di persone in tutto il mondo ne sono affette. Eppure si parla poco di questa malattia, con l’eccezione della giornata annuale che si celebra il 30 marzo per sensibilizzare l’opinione pubblica (WorldBipolarDay, la Giornata Mondiale del Disturbo Bipolare).

disturbo bipolare della personalità sintomi cura
Chi soffre di disturbo bipolare di tipo I sperimenta un episodio maniacale completo, mentre i soggetti con disturbo bipolare di tipo II sperimentano un episodio ipomaniacale. (GalleriaBorghese.it)

Per prima cosa occorre precisare che esiste il disturbo bipolare di tipo I e il disturbo bipolare di tipo II. La principale differenza tra i due sta nella gravità degli episodi maniacali che provocano. Chi soffre di disturbo bipolare di tipo I sperimenta un episodio maniacale completo, mentre i soggetti con disturbo bipolare di tipo II sperimentano un episodio ipomaniacale. Un episodio ipomaniacale è considerato meno grave di un episodio maniacale, e per chi ne viene colpito di solito non è necessario il ricovero in ospedale.

Il disturbo bipolare della personalità dalla A alla Z

Una persona con disturbo bipolare di tipo I potrebbe non sperimentare un episodio depressivo maggiore, a differenza di chi ha il disturbo bipolare II. Inoltre, il disturbo bipolare di personalità (BPD) e il disturbo bipolare sono condizioni diverse. I soggetti con BPD hanno un disturbo di personalità, mentre quelli con disturbo bipolare sono classificati come affetti da un disturbo dell’umore. A detta degli esperti, il BPD in alcuni casi può essere più difficile da trattare.

disturbo bipolare
Disturbo bipolare, c’è la possibilità di un trattamento che aiuti a gestire gli episodi e ridurre il loro effetto sulla vita del paziente. (GalleriaBorghese.it)

Se il tuo medico di famiglia ritiene che tu possa avere la malattia, di solito ti indirizza da uno psichiatra. Ti verranno poste alcune domande per determinare se ne sei affetto e per capire quali trattamenti sono più adatti. Nella maggior parte dei casi, ti verrà chiesto dei tuoi sintomi e quando hai iniziato a sperimentarli. I medici vorranno anche conoscere la tua storia familiare e se qualche parente ha sofferto di problemi e disturbi di salute mentale.

La buona notizia è che c’è la possibilità di un trattamento che aiuti a gestire gli episodi e ridurre il loro effetto sulla vita del paziente. Lavorandoci su, la situazione può migliorare anche nel giro di tre mesi.

Impostazioni privacy