Disturbi alla tiroide: questi alimenti non possono mancare nella propria dieta

Soffri di problemi e disturbi alla tiroide? Allora dovresti prestare molta attenzione alla tua alimentazione e, in particolare, a questi alimenti. Non possono mancare nella tua dieta.

Come prima cosa cerchiamo di capire di cosa stiamo parlando: quando facciamo riferimento alla tiroide, infatti, ciò su cui concentriamo la nostra attenzione è una piccola ghiandola (seppur indispensabile) che si presenta a forma di farfalla. Questa ricopre, in realtà, un ruolo a dir poco fondamentale per il nostro organismo.

Disturbi alla tiroide, quali alimenti aggiungere alla dieta
Disturbi alla tiroide, ecco quali alimenti dovresti inserire nella tua dieta – galleriaborghese.it

È proprio la nostra tiroide, infatti, che nonostante le sue dimensioni in un certo senso ridotte si occupa di equilibrare, regolare e dunque far funzionare quelli che sono i nostri processi metabolici, il consumo di energia e la produzione di ormoni.

In particolare, soprattutto, è la tiroide a occuparsi della produzione di due ormoni, ovvero la tiroxina e la triiodotironina. Ma che succede quando il suo funzionamento viene meno per una falla nel sistema? Scopriamolo insieme, ecco cosa bisogna sapere.

La dieta per chi soffre di disturbi alla tiroide

Innanzitutto, sappiamo che quando andiamo incontro a un mal funzionamento della nostra tiroide, possono presentarsi ben due casi specifici e comunque opposti. Parliamo del cosiddetto ipertiroidismo: ovvero quando la nostra ghiandola produce ormoni in eccesso. Si manifesta sotto forma di frequenti ondate di calore, instabilità, tremoti e perdita di perso.

Disturbi alla tiroide, quali alimenti aggiungere alla dieta
Gli alimenti a cui non rinunciare se si hanno disturbi alla tiroide – galleriaborghese.it

L’ipotiroidismo è invece il fenomeno contrario: una produzione insufficiente di ormoni, che causa dunque un aumento del peso, maggiore stanchezza, umore instabile e affaticamento. Quello che molti spesso sottovalutano, però, è che quando si parla di possibili deficit nel funzionamento della propria tiroide, un ruolo decisivo e a dir poco importante viene svolto proprio dalla nostra alimentazione.

Proprio per questo, dovremmo ricordarci di privilegiare una dieta con cibi ricchi di iodio come ad esempio il pesce, i pistacchi, le alghe o ancora le noci. Inoltre, si consiglia anche di prediligere cereali o pseudo cereali che siano senza glutine e limitare anche l’assunzione di latte, latticini e derivati.  Concludiamo, infine, con quelli che possono essere degli ultimi accorgimenti in fatto di dieta e alimentazione quando abbiamo dei disturbi alla tiroide.

Tra gli alimenti da prediligere, infatti, ricordiamo anche le uova, i semi oleosi e soprattutto di fare sempre attenzione a mettere al primo posto quelli che potremmo definire degli ingredienti semplici ma di stagione. Infine, in caso di forte stress, il consiglio è anche quello di evitare l’assunzione di carne rossa così da prevenire una stimolazione della nostra dopamina.

Impostazioni privacy