Dieta Nowzaradan, il regime alimentare prescritto a Vite al limite: come funziona e chi può seguirlo

Tutti si saranno chiesti il vero effettivo regime alimentare che il dottor Nowzaradan prescrive, di cosa si tratta e come funziona: eccolo.

Famoso per essere il dottore dei pazienti obesi di Real Time, il dottor Nowzaradan, prima di intervenire con l’intervento di bypass gastrico, mette i suoi pazienti a dieta. Questi devono seguire un regime alimentare valido: ecco allora come funziona e chi può farlo.

la dieta di dottor nowzaradan
Dieta Nowzaradan, il regime alimentare prescritto a Vite al limite-Foto Instagram@younannowzaradan-Galleriaborghese.it

Interessati a perdere chili nel più breve tempo possibile? Ecco allora come fare con il regime alimentare più famoso della televisione, ovvero quello del dottor Nowzaradan. Il dottore ha predisposto per i suoi pazienti una serie di indicazioni alimentari che devono essere seguite alla lettera prima di intervenire con l’intervento di bypass gastrico. Ecco come funziona la sua dieta e chi può farla per davvero.

La dieta del dottor Nowzaradan come funziona e chi può farla: tutto quello che c’è da sapere

Chi ha visto almeno una puntata del Dottor Nowzaradan ovvero Vite al Limite, sa per certo che i pazienti devono affrontare una prova prima dell’intervento. Tutti devono perdere peso con un regime alimentare molto restrittivo e perdere fino a 20 kg al mese in quanto soggetti obesi. La dieta che devono seguire è low carb ovvero con pochissimi carboidrati, il che permette loro di buttar giù più chili possibili in vista dell’operazione. Ecco come è composta la dieta che devono seguire tutti coloro che vogliono essere operati dal famoso dottore di Real Time.

la dieta di dottor nowzaradan
Ecco la dieta da seguire-Foto Instagram@younannowzaradan-Galleriaborghese.it

Il regime alimentare è ovviamente composto per lo più da fonti proteiche, ma soprattutto da carni magre come pesce, pollo, tacchino e vitello. Sicuramente alla base della dieta ci sono il consumo di 5 porzioni al giorno di frutta e verdura e pochissimi carboidrati. Le portate principali sono composte da carne magra in piccola porzione e verdure come broccoli, carciofi, porri, fagiolini, asparagi, cavoletti di Bruxelles e melanzane.

Molto restrittivo è il piano alimentare anche per l’assunzione dei grassi che sono quasi del tutto eliminati: solo un cucchiaio di olio d’oliva per un solo pasto. Fondamentale è poi l’apporto di acqua ovvero bisogna bere i canonici 2 litri al giorno o almeno 1,5.

Il piano alimentare è ipocalorico e coincide con 800 o 1200 calorie al giorno, ma il corpo deve essere sempre idratato. Nel piano alimentare di Nozze inoltre sono previsti solo 3 pasti: colazione, pranzo e cena, senza spuntini. Insomma per chi volesse mettersi alla prova, è davvero dura.

Impostazioni privacy