Dicono che questa sedia porti una maledetta sfortuna: se ci credi gettala via

Sei una persona superstiziosa oppure no? Nel dubbio, scopri qual è la sedia maledetta a cui dovresti stare attento!

“Essere superstiziosi è da ignoranti ma non esserlo porta male”. Questa frase di Eduardo De Filippo, attore e drammaturgo napoletano, riflette in modo brillante il paradosso delle superstizioni nella società. L’autore sembra suggerire che considerare la superstizione come ignoranza sia un errore, poiché può sembrare irrazionale, ma allo stesso tempo ammette che evitare del tutto le credenze superstiziose potrebbe avere conseguenze negative.

La sedia maledetta
Se hai questa sedia dovresti liberartene – galleriaborghese.it

Questa affermazione ci invita a riflettere sulla complessità delle credenze umane e su come influiscano sul nostro comportamento, spesso senza una base razionale. È un monito contro il giudizio affrettato e ci ricorda che la mente umana è suscettibile a credenze irrazionali, che possono avere un impatto reale sulla nostra vita.

Le origini delle superstizioni e la sedia maledetta

Le origini delle superstizioni risalgono a tempi antichissimi, quando le società umane si trovavano a dover affrontare una vasta gamma di minacce e incertezze. Per cercare di dare un senso al mondo che li circondava e di trovare un controllo su ciò che sembrava incontrollabile, le persone svilupparono credenze che collegavano eventi casuali a cause paranormali o divinatorie.

Ad esempio, in molti evitano di passare sotto una scala o incrociano le dita per tenere lontana la sfortuna, mentre altri credono che trovare un quadrifoglio porti buona sorte. Alcune superstizioni coinvolgono particolari oggetti, nel caso della vecchia e affascinante sedia a dondolo. Negli ultimi anni, quest’ultima sta facendo un ritorno trionfale nelle nostre case.

Storie di superstizione
Quanto sei superstizioso? – galleriaborghese.it

La sedia a dondolo ha un’aura di romanticismo e nostalgia che pochi mobili possono eguagliare. Il suo movimento ritmico e rilassante incanta chiunque si sieda su di essa. Questo pezzo di arredamento ci fa pensare a tempi passati, quando le nostre nonne passavano ore tranquille su di essa. Certo, questo sembrerebbe il lato positivo.

Nel mondo del cinema horror, la sedia a dondolo è un oggetto che appare diverse volte, creando spesso un’atmosfera inquietante. Il suo cigolio è spesso utilizzato per jumpscare davvero efficienti. Ma oltre alla sua presenza sul grande schermo, questa ha una storia ricca di leggende, tra cui quella irlandese che la associa a spiriti maligni.

Secondo il mito, la sedia a dondolo è considerata una sorta di portale per il mondo degli spiriti maligni. Si crede che le presenze cattive possano essere attratte dalla sedia e che, una volta entrate in una casa, possano causare problemi e danni a chi la possiede. La sedia che oscilla da sola è vista come un segno della loro presenza.

Nonostante il progresso scientifico e la razionalità predominante nelle società moderne, le superstizioni persistono ancora oggi. Molte persone si aggrappano a queste credenze come un modo per cercare di influenzare positivamente il loro destino o per trovare conforto in situazioni incerte. Ovviamente la scelta è personale. E tu, ci credi oppure no? Per parafrasare un altro fratello De Filippo, Peppino: “Non è vero ma ci credo”.

Impostazioni privacy