Come funziona la truffa del falso avvocato: state attenti a questi dettagli

Ancora l’ennesima truffa da cui doversi proteggere. Avete mai sentito quella del falso avvocato? Fate molta attenzione e scoprite come i malviventi cercano di rubare i vostri soldi. Incredibile!

Avete mai sentito parlare della “truffa del falso avvocato”? É una variazione sul tema della più famosa “truffa del parente in difficoltà”. I malviventi si fingono professionisti della legge per estorcere denaro a persone ingenue, facendo leva sulla loro sensibilità.

Truffa del falso avvocato
Truffa del falso avvocato: quello che devi sapere – Galleriaborghese.it

Un esempio di come viene messa in pratica è andato in onda su Rai Tre durante la popolare trasmissione “Chi l’ha visto?”. Solitamente si viene contattati tramite una telefonata da qualcuno che afferma di essere un avvocato. Una volta agganciata la vittima, dichiarerà che un parente o un amico intimo è stato coinvolto in un incidente stradale.

Non avrebbe subito ripercussioni fisiche ma, a quanto pare, durante la collisione avrebbe ferito una terza persona che si troverebbe in gravi condizioni, addirittura in terapia intensiva in pericolo di vita. Per uscire dai guai, si richiede al malcapitato il pagamento di migliaia di euro ed evitare così problemi con le forze dell’ordine o un processo lungo e tortuoso.

La truffa del falso avvocato: i malviventi senza scrupoli agiscono sulla vostra emotività

La vittima, a questo punto, non esiterà a sganciare denaro per aiutare la persona cara a salvarsi. Qualcuno verrà alla porta per ritirare i fondi prima che sia troppo tardi. Ovviamente è tutto falso. Nessun incidente è mai avvenuto e nessun avvocato vi chiamerà mai con una simile richiesta.

Truffa del falso avvocato
Truffa del falso avvocato: come funziona e come proteggersi – Galleriaborghese.it

La truffa dell’emergenza di un parente in difficoltà e le sue varianti, purtroppo, continuano a circolare nelle nostre comunità. Di solito sono le persone più anziane e meno esperte i target più gettonati. Le forze dell’ordine esortano a condividere queste informazioni affinché diminuisca il rischio di essere frodati.

Si sfrutta il sentimento di paura che una persona cara o un amico venga ferito o si trovi nei guai. Gli scenari sono variabili; oltre quello dell’incidente stradale c’è quello dei problemi al rientro da un paese straniero o smarrimento e perdita di documenti e cellulare.

I truffatori dichiarano, inoltre, di essere funzionari delle forze dell’ordine, avvocati o arrivano a impersonare lo stesso membro della famiglia in difficoltà. Usano la scusa dell’urgenza e anche minacce per convincervi a dargli il vostro denaro. Se ricevete simili comunicazioni, riattaccate immediatamente il telefono e contattate voi stessi direttamente la persona cara coinvolta.

Ricordate, inoltre, che i truffatori più esperti utilizzano la tecnologia per mascherare il numero effettivo da cui stanno chiamando e possono farlo apparire come un numero di telefono attendibile, noto anche come spoofing.

Impostazioni privacy