Clamoroso Nadal, è ufficiale: tifosi impietriti, manca pochissimo

Un calvario senza fine, quello vissuto da Nadal negli ultimi dodici mesi. Dall’Australia all’Australia, ora c’è un aggiornamento importantissimo

Se per lo sport italiano l’Australia ha rappresentato una sorta di Eldorado, alla luce della splendida impresa compiuta da Jannik Sinner a Melbourne, per un fuoriclasse come Rafa Nadal è stata un vero e proprio incubo, forse l’inizio della fine di una straordinaria carriera durata quasi vent’anni.

Nadal annuncio Moya rientro Atp Doha
Rafa Nadal si è infortunato di nuovo in Australia (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Dal grave infortunio al muscolo ileopsoas durante il secondo turno degli Australian Open del 2023 fino al ko all’anca nel corso del torneo di Brisbane, esattamente dodici mesi dopo, è trascorso un anno in cui il fuoriclasse di Manacor ha lottato come un leone per tornare ad essere un vero atleta: tra l’intervento chirurgico della scorsa primavera e il successivo, faticosissimo, percorso riabilitativo, Nadal sembrava aver compiuto la sua impresa più bella.

Il ritorno all’attività agonistica era diventato realtà proprio in Australia, nel torneo Atp di Brisbane: due turni superati quasi in scioltezza per dimostrare di essere ancora al top. Poi durante il match contro Jordan Thompson l’anca ha ceduto di nuovo: microlacerazione muscolare e addio Australian Open. È trascorso quasi un mese dal nuovo infortunio e ora c’è grande curiosità nel conoscere le sue condizioni fisiche e i tempi di un suo ritorno in campo.

Nadal, cosa succederà nelle prossime settimane: l’annuncio del suo coach

La domanda legittima che tutti i tifosi e gli appassionati si pongono è uando il fuoriclasse maiorchino tornerà a giocare. A fornire un’esaustiva risposta è il suo coach, l’ex tennista spagnolo Carlos Moya.

Ai microfoni del portale Puntodebreak.com, Moya ha fatto il punto sulle condizioni di Nadal: “Rafa sta migliorando, bisogna essere prudenti vista la sua situazione clinica. Diciamo che Rafa sta lentamente ricominciando ad allenarci. Non era grave, ma abbastanza da non poter giocare gli Australian Open”.

Nadal rientro Atp Doha annuncio Moya
Rafa Nadal di nuovo in campo a Doha (LaPresse) – Galleriaborghese.it

La lacerazione di lieve entità al muscolo dell’anca non è il peggiore degli infortuni, ma, alla luce delle problematiche pregresse, i tempi di recupero sono inevitabilmente più lunghi: “Rafa recupererà in 3-4 settimane. In questo caso siamo stati anche fortunati. Questo succede nello sport, ma è vero che il colpo morale è stato forte perché sembrava pronto e di nuovo ci sono i problemi del passato”.

Per quanto riguarda i prossimi impegni, Moya ha annunciato che Nadal sarà quasi certamente a Doha sul cemento nel torneo Atp 250 in programma dal 19 al 25 febbraio, una possibile tappa di preparazione in vista del Masters Mille di Indian Wells di metà marzo.

Impostazioni privacy