Che cosa si nasconde dietro la vendita delle case a 1 euro: non è tutto oro quel che luccica

Avrete sicuramente sentito parlare della vendita delle case a 1 euro: ecco cosa si nasconde dietro l’apparente affare.

E’ un’iniziativa che sta riscuotendo molto successo, quella delle casa a 1 euro, ma si tratta davvero di un affare? Ecco cosa si nasconde davvero dietro questo apparente vantaggioso piano che molti comuni offrono.

case a 1 euro cosa si nasconde dietro l'affare
Che cosa si nasconde dietro la vendita delle case a 1 euro Galleriaborghese.it

Avrete sicuramente sentito parlare delle case a 1 euro, e magari ne avrete anche approfittato o pensato seriamente di farlo. Bene allora ecco cosa si nasconde dietro quello che appare come un affare, ma che ha comunque un retroscena che bisogna conoscere fin dal principio. Trovarsi di fronte a queste offerte, ormai molto diffuse, genera sempre stupore, ma anche qualche perplessità.

Le case ad 1 euro sono davvero un affare? Ecco cosa si nasconde dietro l’iniziativa

Scettici per quello che appare un affare troppo bello per essere vero, in molti si sono chiesti cosa si celi realmente dietro la vendita delle case a 1 euro. Ecco, a parlarne in modo completo ci ha pensato Immobiliare.it con un articolo comparso nel blog in cui spiega a cosa prestare attenzione. L’offerta può essere vantaggiosa, ma bisogna fare molta attenzione e leggere bene le clausole. Ormai da Nord a Sud si vendono tantissime case a 1 euro nei piccoli borghi.

case a 1 euro cosa si nasconde dietro l'affare
Case ad 1 euro? Non è tutto oro quello che luccica Galleriaborghese.it

Ma di chi sono queste case e chi ci guadagna? Le abitazioni sono dei cittadini privati che, per determinati motivi, non vogliono ristrutturarle o pagarci le tasse. Cedono le proprietà al comune che quindi le vende sul proprio sito attraverso questa iniziativa. Il comune ci guadagna in quanto acquisisce nuovi utenti che pagano le utenze, evitano lo spopolamento del paese

Da questa iniziativa vantaggiosa bisogna trarne del buono, ma nel mio giusto. Questo significa che bisogna prestare attenzione ad alcuni dettagli. Le case che vengono vendute a 1 euro infatti generalmente non sono in buono stato e necessitano di una ristrutturazione, che grava sul chi acquista la casa. Gli interventi da effettuare, come viene specificato nel bando, non sono certo facoltativi, ma obbligatori e da fare in tempi brevi. Un anno per il progetto, 2 mesi per iniziare i lavori e 3 anni per portarli a termine.

Il comune inoltre spesso chiede una polizza fideiussoria di 5 mila euro come garanzia, che a fine riqualificazione viene poi restituiti all’acquirente. Inoltre per chi partecipa ai bandi, la selezione favorisce chi vuole trasferire la propria residenza nel comune e chi vuole utilizzare manodopera del posto per effettuare i lavori.

Impostazioni privacy