Carlo, la situazione è peggio di come si pensava: così non riesce più ad andare avanti

Dopo la diagnosi del tumore, la condizione di re Carlo III peggiora: tutta la famiglia e la Nazione si stringe attorno a lui.

Nel corso di questi ultimi anni, la corona britannica sta attraversando un periodo di continuo cambiamento e trasformazione. Nel settembre 2021 la regina Elisabetta II è morta dopo aver regnato per più di 70 anni sul Regno Unito, sostenuta dal principe Filippo, dai cinque figli e da tutti i sudditi. A prendere il suo posto, è stato il figlio primogenito come il nome di re Carlo III. Al suo fianco, è stata incoronata la regina consorte Camilla. Finalmente, dopo la molta attesa, nel maggio dell’anno scorso, Carlo è stato incoronato come nuovo sovrano.

La situazione medica di re Carlo III peggiora di giorno in giorno
Re Carlo e la regina Camilla all’uscita della London Clinic (Foto ANSA – galleriaborghese.it)

Tuttavia, nelle ultime settimane re Carlo III ha scoperto di avere un tumore. Gli organi di stampa britannica hanno fin da subito la notizia con tutti i sudditi del regno. La famiglia reale britannica non ha voluto celare lo stato di salute del sovrano, ma di condividere con tutti anche per far sentire la vicinanza al sovrano di tutte le persone. In questo periodo in cui il monarca dovrà affrontare le cure terapeutiche per sconfiggere il cancro, il monarca ammette di avere bisogno del sostegno di tutti.

Dopo la diagnosi medica della presenza di tumore, avvenuta durante un controllo di routine presso la London Clinic, i medici hanno consigliato che le cure terapeutiche iniziassero fin da subito. Dunque, per una migliore gestione della situazione, il re si è trasferito nella tenuta di campagna della famiglia reale a Sandrigham. La casa lontana dal caos della città di Londra sarà un ottimo luogo per riposarsi e stare con la famiglia, tra una seduta di terapia ed un’altra.

Re Carlo III è affaticato: ha bisogno del supporto della famiglia

Nonostante i medici abbiano caldamente consigliato al sovrano di rimandare tutti gli impegni pubblici e ufficiali, Carlo III ha deciso di voler continuare ad occuparsi degli affari di Stato, incontrandosi incontrandosi settimanalmente con il primo ministro Rishi Sunak. Tuttavia, il monarca è evidentemente affaticato a causa delle cure, dell’età avanzata e delle energie che vengono sempre meno. Re Carlo III dichiara di aver bisogno, ora più che mai, del sostegno di tutta la sua famiglia e anche della vicinanza dei sudditi.

Carlo, la situazione è peggio di come si pensava: così non riesce più ad andare avanti
Il figli di re Carlo III, i principi William e Harry, sono chiamati a sostenere il padre (Foto ANSA – galleriaborghese.it)

Data la situazione, il giovane principe Harry ha lasciato la California e si è precipitato a Londra per stare vicino a suo padre. Prima del trasferimento a Sandrigham, i due hanno avuto un incontro di 45 minuti circa. Molti sperano che questa situazione possa far riconciliare Carlo e Harry per le tensioni del passato. Padre e figlio potrebbero, infatti, trascorrere del tempo assieme nella tenuta di Sandrigham, visto che Harry non possiede più alcun domicilio a Londra.

Per quanto riguarda il figlio primogenito William, il principe del Galles, è chiamato ad importanti responsabilità. Ora deve dimostrare la sua fedeltà al sovrano, occupandosi di rappresentare il padre e la corona britannica nelle occasioni formali e ufficiali. Tuttavia, questo periodo non è altrettanto positivo nemmeno per William. La moglie, infatti, sta affrontando un periodo di convalescenza dopo un intervento all’addome. William sperava di avere il tempo per poterle stare accanto e di prendersi cura dei figli. Forse, dovrà rivedere alcune delle sue priorità perché i doveri verso la corona hanno sempre la precedenza.

Impostazioni privacy