Carlo Conti trasportato in ambulanza per l’esame più importante: il racconto del presentatore

Il conduttore nel corso di una lunga intervista ha avuto modo di rievocare un momento difficile. Ecco cosa è successo.

In questi giorni torna in televisione uno dei volti più amati del piccolo schermo ovvero Carlo Conti, che vestirà ancora una volta i panni del conduttore in occasione dell’edizione 2023 dello Zecchino d’Oro intitolata ‘La musica può’. La tradizionale manifestazione festeggia 66 anni di successi, sul palco si esibiranno 17 cantanti – 12 saranno solisti poi un duo e un trio – che rientrano nella fascia d’età tra i 5 e i 10 anni.

Carlo Conti "in barella e ambulanza", ecco cosa è successo al conduttore prima dell'esame
Il conduttore Carlo Conti, 62 anni, ha raccontato un retroscena inedito legato agli anni delle superiori in una lunga intervista – galleriaborghese.it (fonte foto ANSA)

“A differenza di altri festival, allo Zecchino d’Oro sono protagoniste le canzoni e non i cantanti. In quel contesto, i bambini sono una vera squadra, stanno sempre insieme, giocano, diventano amici”, spiega il presentatore che solamente qualche tempo fa ripercorse alcune tappe della sua di infanzia e adolescenza, fino ad arrivare agli anni del liceo. L’aneddoto sull’atto finale, l’esame di maturità, è incredibile.

Carlo Conti prima del diploma il ricovero in ospedale: “In barella e in ambulanza”

Nell’intervista fiume concessa ai microfoni del settimanale Oggi, Carlo Conti si era raccontato a cuore aperto. Il matrimonio con la moglie Francesca Vaccaro ma anche il periodo delle superiori e il suo percorso di studi. Come tanti colleghi, anche lui ha una storia particolare da raccontare legata a quegli anni, nello specifico all’esame di maturità. Massimo Giletti passò la sua notte prima al concerto dei Pink Floyd, Lory Del Santo arrivò a scuola sfoggiando un tacco 12.

Carlo Conti e l'esame di maturità in ambulanza: "Mi ruppi una gamba"
Carlo Conti si è diplomato all’istituto tecnico commerciale e statale a indirizzo mercantile “Duca D’Aosta” di Firenze – galleriaborghese.it (fonte foto ANSA)

Anche il conduttore si rese protagonista di una scena davvero bizzarra. Conti si presentò infatti davanti alla commissione “in barella e in ambulanza” perché riuscì a rompersi “una gamba pochi giorni prima”. In realtà la sua unica preoccupazione all’epoca fu quella di non fare in tempo, di non sedersi al banco prima del suono della campanella.

Il terrore lo pervase ma tutto alla fine andò per il meglio perché riuscì a farsi promuovere con il massimo dei voti, 60/60. Uscì vincitore dall’istituto tecnico commerciale “Duca D’Aosta” di Firenze che gli consegnò in mano il titolo di ragioniere. Ciononostante il dubbio rimane: “Ogni tanto mi chiedo se il voto non fu anche un po’ figlio della compassione”. Un racconto davvero incredibile!

Impostazioni privacy