Carlo Conti torna a Sanremo, ma pone una condizione che lascia tutti senza parole

Con Amadeus convinto più che mai ad abbandonare la nave del Festival, il ritorno di fiamma per la Rai diventa un’ipotesi più che concreta.

Lo ha già detto a più riprese: Amadeus non condurrà il 75esimo Festival di Sanremo, ha deciso di fermarsi dopo il quinto consecutivo nei panni del direttore artistico. Pare comunque che il presentatore si siederà a un tavolo con i vertici della Rai, anche per capire di che tipo di proposta si tratta. L’emittente proverà fino all’ultimo a strappare un ‘sì’ dalle sue labbra, nonostante stia parallelamente riflettendo sul possibile sostituto. In pole ci sarebbe Carlo Conti, che ha guidato la kermesse per tre volte in passato.

Carlo Conti a Sanremo? Sì ma a una sola condizione
Carlo Conti sul palco del 67esimo Festival di Sanremo, era il 2017 quando condusse per l’ultima volta la kermesse – galleriaborghese.it (fonte foto ANSA)

Il conduttore di Tale e quale show – tra l’altro andato in onda in edizione Sanremo – è il principale indiziato per dare il cambio ad Ama sul palco dell’Ariston. Incalzato sulla questione non si è tirato indietro ma si metterebbe al timone solamente a una condizione. A Viale Mazzini intanto incrociano le dita, risolvere il problema a un anno dal ritorno nella città ligure per la competizione vorrebbe dire poter preparare con tutta calma la prossima stagione.

Carlo Conti al posto di Amadeus per il Festival di Sanremo? “Solo se…”

Dal 2015 al 2017 è stato proprio lui a risollevare le sorti del Festival di Sanremo, rilanciando la kermesse dopo un periodo particolarmente buio e, come riporta NuovoTV, fece registrare ascolti abbastanza impressionanti, sfiorando i 12 milioni di telespettatori sintonizzati. Ovviamente non c’è paragone con i record del collega Amadeus, che ha archiviato la 74esima edizione con una media di 14,3 milioni – e punte da oltre 17 – e che durante la serata finale ha conquistato il 74,1% di share.

Carlo Conti dà il cambio ad Amadeus? E' in pole per Sanremo
Potrebbe essere proprio Carlo Conti a dare il cambio ad Amadeus per Sanremo, la Rai proverà a convincerlo – galleriaborghese.it (Fonte foto ANSA)

Insomma, chiunque lo sostituirà al timone della kermesse dovrà fare i conti con cifre del genere, senza contare poi quanto la Rai è riuscita a incassare tra pubblicità e ascolti ovvero circa 60 milioni di euro. Per questo il presentatore non si sbilancia ancora, l’impresa sarebbe titanica: “Non ho mai rincorso nulla nella vita, figuriamoci Sanremo. Le tre edizioni che ho guidato sono state in ascesa, con qualcuno che parlò di rilancio del Festival”.

La condizione è una soltanto: “Se la Rai mi chiedesse la disponibilità a rifare Sanremo tra uno, due, tre, dieci anni, mi metterò seduto e cercherò di capire, al di là delle idee, se avrò ancora energia e orecchio per farlo. Ho fatto tre Festival, non rincorro il quarto e il quinto”.

Impostazioni privacy