Carlo Conti, quante donne prima della moglie Francesca: ma lei l’ha cambiato così

Per uno come lui, sempre pronto a rincorrere la prossima avventura, è stato un miracolo stabilizzarsi e il merito è tutto suo.

Con il loro Matteo, che oggi ha 9 anni, Carlo Conti e Francesca Vaccaro hanno passato momenti di spensieratezza quest’estate a bordo della barca di famiglia. La coppia festeggia gli undici anni di matrimonio solcando le onde del mare toscano, appaiono sereni e grati per poter trascorrere dei giorni insieme: il loro legame è più saldo che mai. Per il presentatore a fare il miracolo è stata proprio la moglie.

Carlo Conti, come lo ha cambiato la moglie Francesca
Carlo Conti oggi è un altro uomo e il merito è tutto della moglie Francesca (Ansa) – galleriaborghese.it

Conti non ne voleva sapere di sistemarsi, lei però lo ha stregato e lo ha convinto a ‘rimanere’. Come riporta il settimanale Chi, ha più volte ricordato il suo passato da Don Giovanni: “Mi sono sempre dato da fare, lo ammetto. Giravo, frequentavo. Ero un vero e proprio patito delle ragazze”. Poi la metamorfosi, arrivata soprattutto grazie a Francesca che ha saputo toccare le corde giuste.

Carlo Conti, la trasformazione grazie alla moglie Francesca: “Sono un altro uomo”

In questi anni sta raccogliendo i frutti della scelta fatta, la sua vita è stata completamente stravolta – in positivo, pare. Una nuova serenità permea l’esistenza e il quotidiano di Carlo Conti: “Con Francesca abbiamo gusti simili, ci piacciono le stesse cose, quelle più normali; credo che la nostra educazione sia stata praticamente la stessa. Grazie a lei sono un altro uomo, è fantastica”, ha ammesso.

Da Don Giovanni a marito innamorato, la trasformazione di Carlo Conti
Il conduttore confessa di aver messo la testa a posto per merito della moglie (Instagram @carloconti.tv) – gaalleriaborghese.it

Proprio a giugno hanno festeggiato l’undicesimo anniversario di matrimonio. I due si sono sposati nel 2012 e insieme stanno crescendo Matteo, il loro unico figlio nato a febbraio del 2014, all’insegna di valori sani tramandati dalle rispettive famiglie. La scelta più importante, e non certamente facile, è stata quella di trasferirsi in pianta stabile a Firenze, frequentando Roma solo nei periodi di lavoro.

L’estate invece è da passare obbligatoriamente a Castiglioncello, il luogo tanto caro al presentatore. Nell’educazione seguono la stessa linea, anche se è la mamma a interpretare il ruolo del genitore severo: “Come mamma sa essere molto severa su certe cose però è sempre pronta a consolare. Quando c’è da sgridare, sgridiamo entrambi. Siamo complici nel trasferire gli insegnamenti dei nostri genitori e dei nostri parenti”, le sue parole riferite da Chi.

Impostazioni privacy