Camminare senza dire una parola e senza ascoltare un rumore: si chiama silent walking, ti farà bene

Il silent walking è una pratica che insegna a camminare senza dire una parola e senza ascoltare il rumore. Scopriamola nei dettagli.

La pratica del silent walking, ossia camminare in silenzio, ha origini nel Buddismo ed era comune quando gli spostamenti si facevano principalmente a piedi. Oggi è più difficile trovare il silenzio interiore, ma chi pratica questa attività all’aperto a contatto con la natura afferma di trarne molti benefici, come la riconnessione con sé stessi.

I benefici del silent walking
Camminare in silenzio e senza nessun distrazione: i benefici del silent walking

Il silent walking non è una semplice passeggiata, ma un’attività che richiede il riparo da stimoli esterni, compresi suoni e distrazioni come la musica o il telefono. È importante camminare da soli e senza rumori per godere appieno dei suoi benefici. Bisogna prestare attenzione alle sensazioni del corpo prima di iniziare a muoversi, in modo da non disturbare la concentrazione.

Il consiglio è di scegliere un luogo silenzioso e poco frequentato per la camminata, mantenendo un buon passo e la postura corretta, e concentrarsi sul respiro. Lasciare che la mente assorba le sensazioni del corpo e della natura durante una passeggiata, concentrandosi sui pensieri intimi e allontanando eventuali sensazioni troppo intense. Iniziare con una camminata di mezz’ora e continuare fino a raggiungere la calma interiore è il consiglio.

Silent walking: perché fa bene a mente e corpo?

Il silent walking è una pratica simile alla meditazione camminata che coinvolge il corpo, la mente e l’attenzione, portando a immergersi completamente nel momento presente. Questa pratica ha origini antiche nella sfera buddista e nei pellegrinaggi religiosi occidentali.

I benefici del silent walking
Silent walking: ecco perché fa bene sia al corpo che alla mente – galleriaborghese.it

Recentemente, il silent walking è diventato popolare sui social media, con molte persone che pubblicano post sui benefici che ne hanno tratto. La meditazione è un modo per raggiungere la calma interiore e riconnettersi con sé stessi, liberandosi di ansia e depressione e concentrarsi su sensazioni positive come la gratitudine. È un’attività che molti hanno provato e che assicurano essere efficace.

I benefici della camminata sulla salute sono indubbi, come il miglioramento delle funzioni cardiovascolari e respiratorie, la stimolazione del metabolismo e la produzione di endorfine che migliorano l’umore. Camminare nel silenzio aiuta a liberarsi di ansia e stress, a controllare i propri pensieri e a ritrovare la propria interiorità. Il silent walking è molto importante per liberare la mente dalle preoccupazioni quotidiane e favorire la creatività e la risoluzione dei problemi.

Inoltre, questa pratica aiuta a concentrarsi su un solo pensiero o compito alla volta e a ridurre la tendenza alla “ruminazione” dei pensieri negativi. Nella società contemporanea, fatta di rumori e suoni che arrivano da ogni direzione, il silenzio è fondamentale per spegnere la mente ed entrare in contatto con la parte più profonda dell’animo umano.

Impostazioni privacy