Camicia da donna o da uomo? Il trucco per riconoscerle al volo: una differenza con un motivo

Oggi molti vestiti sono unisex e spesso le differenze di genere si annullano, ma nelle camicie restano. Ecco come riconoscerle al volo. 

Da tempo l’abbigliamento ha sempre meno differenze di sesso e la moda propone vestiti adatti a un genere più fluido. Fino a pochi anni fa, ad esempio, era impensabile vedere sfilare nelle passerelle uomini con tacchi e gonne. Con i secoli i costumi cambiano, se pensiamo che prima degli anni Sessanta (addirittura Ottanta in alcune zone d’Italia) non era socialmente accettato che una donna indossasse i pantaloni.

Camicia uomo e donna, come riconoscerle
La piccola differenza nelle camicie da uomo e donna – galleriaborghese.it

Il motivo risiedeva nel fatto che questo abbigliamento metteva in mostra le forme femminili delle natiche e, dunque, non era consono che una signora lasciasse intravedere zone erogene. Addirittura c’erano norme in certi paesi a vietare espressamente alle donne di indossare questo capo di abbigliamento. In Francia, ad esempio, la legge sopravvisse fino al 2013, anche se nessuna veniva ovviamente perseguita per aver indossato i jeans.

Camicia da uomo o da donne: il trucco per riconoscerle

Ormai nessuno fa più caso se una persona ha un modo di vestire diverso dalle aspettative di genere e dal suo sesso biologico, anche se c’è maggiore tolleranza sulla libertà di abbigliamento per una donna rispetto a quella di un uomo, se pensiamo che ancora oggi perfino alcuni colori non sono socialmente accettati se indossati dai maschi. La moda però è più avanti della mentalità vigente, anche se ha voluto mantenere certe impercettibili differenze che spesso non notiamo. Una di queste è quella sulle camicie.

Come distinguere le camicie da donna e da uomo
Come distinguere le camicie da donna e quelle da uomo: il dettaglio – galleriaborghese.it

Quei pochi che hanno notato il fatto che i bottoni delle camicie da uomo e da donna sono posizionati in modo diverso si chiederanno perché. Le camicie maschili, infatti, hanno i bottoni a destra mentre in quelle femminili sono sempre a sinistra. Dunque le asole nei modelli da uomo sono a sinistra. La spiegazione sta nei ruoli di genere differenti dall’uomo e dalla donna.

A parlarne è il magazine The Atlantic nel suo articolo “The Button Differential”. Un tempo gli uomini dovevano maneggiare le armi a destra, dunque le asole dovevano stare a sinistra perché era più comodo per sbottonarsi. Per quanto riguarda le donne, invece, ci sono diverse teorie che spiegano il perché i bottoni sono a sinistra.

Una riguarda le amazzoni che montavano a destra e, dunque, i bottoni a sinistra evitavano che il vento potesse scoprire il corpo. Un’altra spiegazione sta dietro il ruolo di madre: le donne occupandosi dei bambini dovevano tenerli in braccio lasciando la destra libera e, quindi, spostare i bottoni nell’altro lato permetteva di allattarli.

Impostazioni privacy