Caldo alle stelle: qual è la temperatura massima a cui può resistere il corpo

Ci sono limiti oltre i quali un essere umano non può spingersi: ecco la temperatura massima che, se superata, può portare solo alla morte.

Quelle che abbiamo vissuto e stiamo vivendo in questi giorni sono temperature che, più volte, sono state definite invivibili. Effettivamente, il settimo mese del 2023 ha portato con sé ondate di calore importanti. Ma le temperature toccate sono davvero insopportabili per l’essere umano? Qual è la temperatura massima a cui possiamo resistere? Lo spiega la scienza.

Temperatura massima che il corpo umano può supportare
Qual è la temperatura massima che un essere umano può sopportare? Ce lo dice la scienza – galleriaborghese.it

Prima “Cerbero” e poi “Caronte” hanno fiaccato l’Italia, con temperature che hanno superato abbondantemente i 40 gradi e che in alcune zone hanno pericolosamente avvicinato i 50. Le ondate di calore vissute dal nostro Paese hanno creato seri problemi alla popolazione e hanno bruciato raccolti. Temperature che, in alcuni casi, hanno doppiato quella di 22 gradi, che la scienza indica come la temperatura ideale per la vita dell’essere umano.

Ovviamente non possiamo che rifarci a quelli che sono i consigli che, ciclicamente, ogni anno, vengono diramati. Non solo nei confronti delle persone più anziane e fragili, che vanno preservate, ma anche per tutti gli altri. Soprattutto perché un recente studio ci dice che l’essere umano non può resistere all’infinito. C’è una temperatura oltre la quale il cuore non regge più.

La temperatura massima a cui può resistere il corpo umano

Come ben sappiamo, sia sotto il sole, sia con il freddo, il corpo umano ha la capacità di mantenere una temperatura costante che, se nella norma, oscilla tra i 35 e i 37 gradi centigradi. Ma, se il clima esterno (che, è innegabile, ha subito e sta subendo inquietanti cambiamenti) raggiunge temperature particolarmente estreme, anche l’equilibrio termico del corpo umano può pericolosamente alterarsi.

Temperatura massima che il corpo umano può supportare
Oltre questa temperatura, per l’uomo c’è solo la morte foto – galleriaborghese.it

Proprio in virtù del riscaldamento globale che il pianeta sta vivendo, la scienza si sta interessando molto al fenomeno e un recente studio ha tentato di stabilire quale sia la temperatura massima oltre la quale il corpo di un essere umano non regge più. Lo studio è dell’Università di Roehampton e, sebbene non sia definitivo, ha individuato la soglia di calore esterno in un punto ancora non compiutamente identificato che va dai 40 ai 50 gradi. Superata la soglia, c’è solo la morte.

Prima, però, diversi sintomi, che fiaccano il nostro corpo e che interessano soprattutto il cuore: i vasi sanguigni si dilatano, la pressione scende e il cuore fa più fatica per far arrivare il sangue alle estremità del corpo. Quando la temperatura sale troppo per la nostra sopportazione potremmo avere anche nausea, vertigini, giramenti o mal di testa, crampi muscolari, spossatezza e stanchezza.

Impostazioni privacy