Bugo si racconta: e la battaglia con Morgan in tribunale va avanti

Non si placa nemmeno a quattro anni di distanza la polemica a distanza tra Bugo, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, e Morgan

 È stato senza dubbio uno dei casi più clamorosi capitati al Festival di Sanremo nell’intera storia della rassegna canora. Serata finale dell’edizione 2020, la prima diretta da Amadeus.

Bugo e Morgan a Sanremo
Bugo e Morgan a Sanremo durante la storica lite – Credits ANSA (GalleriaBorghese.it)

Bugo e Morgan sono insieme in gara con un brano scritto a quattro mani dal titolo Sincero. Il pubblico, in sala, non si rende minimamente conto di quello che sarebbe accaduto sul palco…

Bugo e Morgan ‘scazzano’ a Sanremo

Chiamati per quella che doveva essere la loro ultima esibizione, Bugo e Morgan salgono in scena piuttosto nervosi. La ricostruzione del dietro le quinte con una vera e propria lite tra i due, pubblicata prima sui social e poi anche dalla Rai, proprietaria dei diritti e delle immagini della manifestazione, più amplifica in un secondo momento tutto quello che il pubblico vede in diretta.

Morgan stravolge il testo della canzone con una versione completamente improvvisata della quale Bugo non è al corrente. L’attacco di Sincero, affidato proprio a Morgan che si esibisce dietro una tastiera elettronica, diventa un tormentone che molto presto imperverserà su tutti i social: “Le brutte intenzioni, la maleducazione. La tua brutta figura di ieri sera…”

Morgan, furibondo per una esecuzione non all’altezza delle sue aspettative nella serata delle cover, dove i due dovevano interpretare un classico di Sergio Endrigo, cambia completamente le regole del gioco. Quando Bugo si rende conto di quello che sta accadendo è ormai troppo tardi: al cantante non resta altro che prendere atto di una situazione ormai fuori controllo che lo obbliga a prendere i suoi spartiti e uscire di scena infilandosi dietro le quinte. Il resto è storia…

Le brutte intenzioni la maleducazione

Anche Morgan (“dov’è Bugo…?”) lascia il palco e lo segue. Amadeus e Fiorello, cercano di capire quello che sta succedendo. Ma a un certo punto prendono atto di un colpo di scena del tutto imprevisto e, imbarazzatissimi, annunciano che il brano viene squalificato ed escluso dalla gara perché non completato regolarmente durante l’esibizione.

Il caso esplode prima in sala stampa dove i giornalisti si rendono conto immediatamente di avere a disposizione una di quelle bombe mediatiche che di tanto intanto il Festival di Sanremo è in grado di offrire.

Morgan e Bugo
Morgan e Bugo a Sanremo quando ancora non avevano litigato…  – Credits Ansa (Galleriaborghese.it)

Lo spin off del caso irrompe su tutte le trasmissioni di approfondimento di RAI e Mediaset imperversando per giorni e trovando spazio persino tra le prime pagine di giornali e notiziari TV. Bugo scompare da Sanremo e per giorni non si fa sentire. Morgan invece, con la capacità che lo contraddistingue di dominare la scena da esperto performer anche nei momenti più controversi, si rende disponibile per interviste e talk show. Clamorosa, poi, sua decisione di irrompere durante una trasmissione pomeridiana della RAI, che aveva invitato in diretta telefonica sua madre, per dialogare proprio con la mamma, tranquillizzarla e ribadire il suo punto di vista.

Morgan colpisce ancora

Bugo, invece, va per vie legali e denuncia Morgan citando il collega ed ex amico, i due collaboravano da tempo e per un lungo periodo avevano inciso per la stessa casa discografica, per danni. La questione finisce in tribunale. Ovviamente con i tempi, non esattamente rapidissimi, della giustizia civile italiana. Morgan torna in scena tra trasmissioni televisive sia sulla RAI che su SKY. Stramorgan, in onda su RAI Due è un successo. La sua rilettura di alcuni classici interpretati con orchestra e band rock è una delle cose più interessanti viste lo scorso anno in TV e vince anche diversi riconoscimenti.

Il ritorno del cantante a X Factor, dove aveva vinto come coach in tre edizioni consecutive, un caso unico nella storia della trasmissione in tutto il mondo, finisce malissimo. Il suo contratto viene risolto dalla società di produzione Freemantle che a tre puntate dalla fine del talent sow lo ‘licenzia’.

In estate altre polemiche per un suo sfogo dialettico con uno spettatore durante una esibizione: frasi irripetibili quelle di Morgan rivolte al pubblico, il musicista poi chiederà scusa.

Bugo e Morgan a processo

Bugo invece fin dal giorno stesso della clamorosa polemica sul palco del Festival sceglierà un profilo molto basso, pur ribadendo la sua decisione di non riappacificarsi. Una scelta che il cantante, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, ha più volte motivato.

Il processo, la cui prima udienza, già rinviata una volta si è tenuta il 20 febbraio scorso a Imperia, si è concluso con un ulteriore rinvio. Morgan era presente. Bugo ha affidato la sua posizione a una nota diffusa dai suoi legali…

“Un’udienza – è scritto nella nota – che segna un momento importante nel percorso legale che Bugo ha intrapreso quattro anni fa, costretto a citare in giudizio Morgan per aver gravemente compromesso la sua reputazione e il suo lavoro”.

Morgan agli esordi
Morgan in una foto dalla prima edizione di XFactor- Credits Ig morganofficial (Galleriaborghese.it)

E ancora: “Dopo i fatti avvenuti in occasione del Festival di Sanremo 2020, Bugo non ha mai cercato conflitti o controversie pubbliche, ma è stato costretto a intraprendere questa azione legale per difendere la sua dignità e il suo benessere emotivo e professionale. Più volte Morgan è apparso in contesti pubblici denigrando l’immagine del collega. Bugo si affida ora alla giustizia, affinché venga fatta luce su questa situazione e vengano ristabiliti i fatti secondo verità ed equità”.

La richiesta è di 240mila euro di risarcimento. E la rimozione di tutti i commenti di Morgan denigratori sul web. Il leader del Bluvertigo aveva definito il collega un dilettante, reo di avere massacrato un capolavoro di Sergio Endrigo.

Niente Pace

Niente riappacificazione; e a quanto si è appreso Bugo avrebbe rifiutato anche la proposta di Morgan di vedersi da soli, lontani da giornalisti e fotografi. Qualcuno ha proposto loro di incidere la versione interrotta nella serata finale del 2020.

Nel frattempo Bugo, al secolo Cristian Bugatti, sta faticosamente cercando di lasciarsi questa vicenda alle spalle. Ha prodotto un disco – Per fortuna che ci sono io – che sta ottenendo una certa attenzione da parte del pubblico. Un album dalle sonorità estremamente rock, molto aggressive. Quanto a Morgan… “Io non lo cerco, io non parlo di lui. Ma non fa altro che mettermi in mezzo. Che faccia la sua vita, io ho la mia coscienza a cui rispondere, lui risponda alla sua”. 

Il testo di Sincero riscritto da Morgan è intanto un classico. Il cantante lo ha diffuso on line. E tra le righe si legge anche qualche retroscena legato ai loro rapporti personali, e forse a qualche collaboratore che non avrebbe certo facilitato il loro chiarimento.

Questo il testo ‘riveduto’ da Morgan di Sincero

Le brutte intenzioni, la maleducazione
la tua brutta figura di ieri sera
e l’ingratitudine e la tua arroganza
fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa
certo disordine è una forma d’arte
ma tu sai solo coltivare invidia
ringrazia il cielo sei su questo palco
rispetta chi ti ci ha portato dentro
e questo sono io, lo faccio volentieri
Volevi fare il cantante, competere a Sanremo
con l’intenzionalità commerciale
e approfittare di chi col cuore generoso
ti ha dato entusiasmo e tu lo hai illuso
ma quando c’è lui scompari tu
e non ne fai virtù perchè non ti va giù

Sembri vestire lo stile più ostile dell’acrimonia
per il tuo amico diverso
riscrivo tutto daccapo per volte nove
non mi consentono le dovute prove
sotto tortura io so fare di meglio
quel figlio di puttana si chiamava XXXX
è solo colpa sua se abbiamo litigato

Avremmo potuto cantare la canzone insieme
ed invece tu assecondavi il sabotatore
tira fuori le palle, mandarlo a quel paese
hai fatto il suo volere al posto di farlo tacere un vero stronzo fa come fai tu
ti prende per il cu…
e te lo mette in cu…
abbassa la testa
ritorna vero
stai al tuo posto
e canta sincero

Però di me non te ne frega niente
perché tu dai voce solo all’ambizione
ti ha dato solo, io non ho preso niente
anzi mi avete dato tutte del coglione

Le brutte intenzioni, la maleducazione
la tua brutta figura di ieri sera
non mi ha mai interessato, è roba da scemo
tu sei cattivo e sembri un martire
io vittima sembro il carnefice
certo disordine è una forma d’arte
ma tu sai solo coltivare invidia
ringrazia il cielo sei su questo palco
rispetta chi ti ci ha portato dentro
e questo sono io

Impostazioni privacy