“Bonus crocchette” per i padroni di cani e gatti: chiedilo subito | Da non perdere

Se hai un animale domestico non puoi non richiedere il nuovo bonus dedicato ai nostri amici a quattro zampe. Scopri come fare. 

I nostri amici animali fanno ormai parte della famiglia. Sono presenze insostituibili nella routine quotidiana e ci regalano ogni giorno grandi momenti di felicità, oltre a diventare parte integrante della famiglia. Per coloro che adottano un cane o un gatto abbandonato, adesso arriva un bonus apposito, destinato ad aiutare i nuovi padroni ad occuparsi al meglio del loro nuovo amico animale.

Bonus crocchette per animali domestici
Come avere il “Bonus crocchette” per gli animali domestici – galleriaborghese.it

Il “bonus crocchette” è un’iniziativa lanciata dal Comune di Castel Mella, nella provincia di Brescia, che ha stanziato circa € 3.500,00 in due anni per sostenere economicamente i cittadini che decidono di salvare una vita a quattro zampe e adottarla nella loro famiglia. Il progetto ha fin da subito riscosso un ottimo successo e ha incrementato le adozioni nelle zone limitrofe al centro cittadino.

Si è già a lavoro per espandere l’iniziativa in vari comuni d’Italia e quindi incentivare le adozioni di animali domestici. I canili rimangono sempre il luogo migliore per trovare il proprio amico a quattro zampe e fare un gesto d’amore nei confronti di animali abbandonati o che sono in attesa di qualcuno che si prenda cura di loro. Il “bonus crocchette” è un ottimo sostegno per acquistare cibo e per le cure veterinarie indispensabili al nostro nuovo animale domestico.

Il problema del sovraffollamento nei canili

Purtroppo, a causa di molta disinformazione tra i cittadini, i canili nell’immaginario collettivo sono luoghi in cui i cani sono maltrattati, non vengono curati nei giusti modi e a sufficienza. Perciò, chi vuole avere un animale domestico continua ad affidarsi agli allevamenti. A causa di questi comportamenti ripetuti, i canili sono sempre più affollati, con animali costretti a viverci tutta la vita senza aver trovato una famiglia.

Adottare un animale in canile
Il problema dei canili: ecco perché adottare un animale abbandonato – galleriaborghese.it

Per tentare di risolvere questa situazione, è stato pensato il “Bonus felicità”, il quale ha l’obiettivo di prevenire il sovraffollamento nei canili e nei gattili. Il periodo estivo è sempre quello più delicato per luoghi simili in quanto, ancora in molte zone d’Italia, gli animali domestici vengono abbandonati in questi mesi. Il supporto vuole incentivare le famiglie a rivolgersi sempre di più ai canili per trovare il loro amico a quattro zampe.

Il contributo una tantum va da €100,00 per l’adozione di un cucciolo fino ad un anno di età, a €200,00 per chi deciderà di accogliere un cane o un gatto anziano, con più di sette anni. Il bonus lancia anche un importante messaggio nei confronti dell’adozione di animali domestici anziani, con un’età superiore ai sette anni. Si potrà ricevere anche €150,00 per chi adotterà un animale di età compresa tra uno e sette anni.

Impostazioni privacy