Bocca della Verità a Roma, la leggenda e le curiosità

Tra racconti popolari e leggende, ecco tutte le curiosità che forse ancora non conosci sulla Bocca della Verità a Roma!

Un grande volto maschile barbuto con naso, occhi e bocca forati, la Bocca della Verità è uno dei luoghi di interesse della città di Roma più conosciuti al mondo.

Qual è la leggenda che si nasconde dietro questo monumento tanto ricercato e perché è una meta da non perdere assolutamente? Ecco alcune curiosità riguardo il monumento di Roma

Le curiosità che non conosci sulla Bocca della Verità

Diventata nota per la sua leggenda, a renderla nota in tutto il resto del mondo ci ha pensato anche il film Vacanze romane, in cui il protagonista finge di perdere la mano proprio all’interno della bocca.

Non tutti ne sono a conoscenza, ma il monumento romano nasce proprio come tombino di una fogna. Nel corso degli anni è diventato un vero e proprio monumento, tanto da attirare migliaia di turisti ogni giorno. Si trova nella parete esterna della chiesa di Santa Maria in Cosmedin, è murato nella parete della chiesa dal 1632.

bocca della verità a Roma
Tutto quello che non sai sulla bocca della verità – Galleriaborghese.it

A quando risale la scultura? Dovrebbe risalire al I secolo, pesa circa 1300 kg e ha un diametro di circa 1,75 m. In un’antica guida medievale per i pellegrini, ovvero il Mirabilia Urbis Romae, viene citata la bocca della verità in quanto ritenuta magica: sarebbe in grado di formulare oracoli.

La leggenda più famosa risale al periodo del Medioevo, si dice che Virgilio fece costruire la Bocca della Verità per tutti quei mariti e mogli che dubitavano della fedeltà del proprio partner. Un racconto popolare fa riferimento ad un episodio ben preciso, che spiega il motivo per cui la bocca non si chiude più in caso di adulterio. Un uomo romano riteneva di essere stato tradito in sua assenza, così decise di portare la moglie di fronte il monumento per provare la sua innocenza.

Quel giorno, però, uno sconosciuto si avvicinò a lei e la baciò all’improvviso, ritenuto dalla stessa donna un povero pazzo. I presenti e il marito credettero a questa versione, in realtà però quell’uomo era proprio l’amante della donna. In questo modo la donna ha potuto mettere la mano all’interno della bocca della verità e dichiarare di non aver mai baciato nessun altro uomo al di fuori del proprio marito e di quel pazzo incontrato per strada.

La Bocca ella Verità, quindi, si sentì così tanto umiliata che decise di non prestare più attenzione a nessuno, rimanendo quindi con la bocca sempre aperta.

Per poter visitare la Bocca della Verità bisogna pagare un biglietto di circa 2 euro. Aperta dalle ore 9.30 alle ore 18.00 nel periodo estivo, e fino alle ore 17 nel periodo invernale, per raggiungerla puoi scendere alla fermata Circo Massimo e percorrere qualche minuto a piedi.

La bocca della verità è situata proprio a Piazza Bocca della Verità, dopo aver visitato Piazza di Spagna e la Fontana di Trevi, questa è una meta che va visitata almeno una volta nella vita!

Gestione cookie